Sei all'interno di >> Flash |

Addio a Salvatore Veca, filosofo

di Redazione - giovedì 7 ottobre 2021 - 1287 letture

"Addio a Salvatore Veca, la Casa della Cultura piange il suo Presidente, il Filosofo, l’amico generoso e instancabile: la perdita è enorme, non ci sono parole" scrive in una nota la casa della Cultura sui social, dando l’annuncio della morte del suo presidente.

Nato a Roma, classe 1943, Veca si è laureato a Milano con Ludovico Geymonat ed è stato a lungo ordinario di filosofia politica all’università di Pavia, dove è stato anche preside della facoltà di scienze politiche. Tra le molte altre cariche, è stato inoltre presidente della Fondazione Feltrinelli. Tanti gli attestati di stima sui social per il filosofo, morto a 77 anni.

"Oggi - scrive il Pd di Pavia, nella cui università il filosofo insegnò a lungo - ci lascia Salvatore Veca, filosofo autorevole, maestro di equità e giustizia. Professore appassionato, amato da generazioni di studenti. Persona semplicemente intelligente e generosa, grande fautore del dialogo costante tra scienza e fede. Addio, Professore. E grazie di tutto".

Veca ha introdotto nel dibattito culturale italiano l’approccio alla filosofia politica di John Rawls, divenendo un punto di riferimento filosofico della sinistra non marxista a partire dagli anni ’70 e ’80 e diffondendo la sua teoria della giustizia. Il suo lavoro ha spaziato anche negli ambiti dell’epistemologia e della metafisica, indagandone le connessioni con l’ambito della filosofia morale e politica.

Fonte: ANSA


Una intervista a Veca su EuroNews.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica