Sei all'interno di >> Flash |

Addio a Loretta Lynn

di Redazione Risonanze - mercoledì 5 ottobre 2022 - 1139 letture

Loretta Lynn, la cantante country che con le sue canzoni grintose è diventata una delle più amate interpreti musicali americane della sua generazione, è morta nella sua casa di Hurricane Mills, Tennessee. Aveva 90 anni.

A darne l’annuncio è stata la famiglia con un comunicato.

Lynn ha costruito la sua fama non solo sulla sua musica, ma anche sulla sua immagine di simbolo dell’orgoglio rurale e della determinazione. La sua storia, iniziata nella campagna carbonifera del Kentucky, l’ha vista diventare moglie a 15 anni, madre a 16 e nonna a 30, sposata con un donnaiolo e contrabbandiere che la portò alla celebrità.

Nata in Kentucky e figlia di un minatore, Lynn si impose negli anni ’60 e ’70 con canzoni che dipingevano scorci di vita negli Appalachi e raccontavano la condizione femminile in quest’area dell’America.

Tra le prime donne a sfondare in un genere tradizionalmente dominato dagli uomini, divenne celebre per gli espliciti riferimenti al sesso e alla vita sentimentale contenuti in canzoni che suscitarono scandalo e offrirono a tante donne la possibilità di identificarsi in liriche che trattavano temi allora ritenuti scabrosi come il divorzio, il tradimento e gli anticoncenzionali.

Queste vicende hanno reso la sua autobiografia, “Coal Miner’s Daughter”, un best seller e l’adattamento cinematografico ha vinto addirittura un Oscar.

Fonte: La Voce di New York

Rimarrà nel ricordo del pubblico appassionato di questo genere musicale, la versione romanzata della sua vita, portata sul grande schermo dal regista Micheal Apted che fece interpretare la parte della cantante country a una grande Sissy Spacek, accanto a Tommy Lee Jones nel film "La ragazza di Nashville" del 1980. (Girodivite)


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -