Sei all'interno di >> GiroBlog | Poesia |

A un uomo

di Piero Buscemi - giovedì 23 maggio 2019 - 751 letture

A un uomo

Una pennellata di vernice rossa

La gente è tornata a casa

Con le mani sporche

Il tempo le pulirà.

Ho voglia di sedermi

Sopra un guard-rail

Ad aspettare che il mio assassino

Mi passi vicino.

Ho voglia di incidere nella mia mente

Le parole di un uomo

E di sentirmi un essere umano

Tentando di farle mie.

Ho voglia di cancellare

Il mese di luglio dal calendario

E contare i minuti

Che mi separano dal mondo.

Ho voglia. Ho voglia, ho voglia.

La mano ha azionato il congegno

Il sangue si è mischiato alle idee

E la polvere percorre

L’orbita dell’ipocrisia.

Aspetto. Aspetto, aspetto.

Devo espiare la mia colpa

Saltare fuori dal silenzio

E parlare ai bambini

Che stanno nel vero.

Poi tornerò

A fare esplodere la mia coscienza

E pagherò il coraggio di un uomo

Unendomi al Mondo di Nessuno.

Speriamo almeno, che esista un dio.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -