Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento |

5 giugno 2022: giornata mondiale dell’ambiente

Quest’anno Girodivite festeggia assieme al movimento ambientalista internazionale Save Soil.

di Redazione - venerdì 3 giugno 2022 - 3276 letture

La giornata mondiale dell’ambiente è una festività proclamata nel 1972 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite in occasione dell’istituzione del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente e viene celebrata ogni anno il 5 giugno. È stata celebrata per la prima volta nel 1974 con lo slogan Only One Earth.

Quest’anno Girodivite festeggia assieme al movimento ambientalista internazionale Save Soil.

Save Soil ha creato un inno, Soil song. Potete ascoltarlo su Youtube. Oppure direttamente di seguito:

Il movimento Save Soil lanciato da Sadhguru mira, col sostegno delle Nazioni Unite, del Programma Alimentare Mondiale e del World Economic Forum, ad affrontare la crisi globale del degrado del suolo. Lo sostengono celebrità e artisti come will.i.am, Sza, Pete Tong, Brian Eno, Sean Paul, Maluma e Big Sean, così come figure pubbliche come la dottoressa Jane Goodall e il Dalai Lama.

In tutto il mondo il degrado del suolo si sta avvicinando a livelli che minacciano la produzione alimentare, la stabilità del clima e la vita stessa del pianeta. Le Nazioni Unite stimano che potrebbero rimanerci solo 60 anni di suolo fertile. Entro il 2050, oltre il 90% dei terreni agricoli potrebbe pertanto degradarsi irrimediabilmente, causando una crisi alimentare e idrica senza precedenti. Ma possiamo invertire la rotta se agiamo subito.

Save Soil è un movimento di volontari che agiscono con l’intento di lasciare alle generazioni future un mondo migliore con cibo, acqua e sicurezza ecologica.

Una versione scaricabile del brano Soil song è disponibile qui.

Il tema di quest’anno è “OnlyOneEarth” (SoloUnaTerra), lo stesso della Conferenza del 1972, ed è stato scelto per commemorare il 50° Anniversario di quell’evento, per ribadire ancora la necessità di vivere in modo sostenibile e in armonia con la natura poiché le risorse sono limitate e devono essere salvaguardate.

Il Paese ospitante è la Svezia: “Siamo orgogliosi di ospitare la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2022 – ha dichiarato Per Bolund, Ministro svedese per Ambiente e Clima – La Svezia invita i paesi del mondo a partecipare alle celebrazioni e ad organizzare attività ed eventi. Vogliamo evidenziare alcune delle questioni ambientali più urgenti, così come una serie di iniziative svedesi e il nostro ruolo nell’azione ambientale internazionale”.

Nei giorni precedenti (2-3 giugno 2022) nella capitale svedese si è svolta la riunione ad alto livello Stockholm+50 “Un pianeta sano per la prosperità di tutti: la nostra responsabilità, la nostra opportunità“, secondo la Risoluzione dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, supportata dall’UNEP, a cui parteciperanno leader mondiali e rappresentanti di governo, imprese, organizzazioni internazionali, società civile e giovani per ispirare un cambiamento trasformativo.

Riconoscendo l’importanza del multilateralismo nell’affrontare la triplice crisi planetaria della Terra – clima, natura e inquinamento – l’evento mira a fungere da trampolino di lancio per accelerare l’attuazione del Decennio d’azione delle Nazioni Unite per realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, inclusa l’Agenda 2030, l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, il Quadro globale per la biodiversità post-2020 e incoraggiare l’adozione di Piani di ripresa verdi post-COVID-19.

“Dobbiamo lavorare con urgenza per trasformare le nostre economie e società, ma le nostre filiali saranno in grado di implementarle se avranno radici profonde – ha dichiarato Inger Andersen, Direttrice Esecutiva dell’UNEP che per la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2022 ha sviluppato e messo online una Guida pratica per vivere in modo sostenibile in armonia con la natura – Commemorando il Cinquantenario di Stoccolma, ricordiamo anche come il mondo si sia unito per nel 2013 per ripristinare lo strato di ozono e quest’anno per la graduale eliminazione del piombo nei carburanti e l’impegno a salvaguardare le specie in via di estinzione. Alla riunione di Stoccolma, ci impegniamo anche alla salvaguardia della salute umana e planetaria, alla responsabilità, alla prosperità, all’uguaglianza e alla pace, come abbiamo visto fin troppo chiaramente con il Covid-19”.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -