Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni |

www.cinematografo.biz, quando la multisala è sul web

di Dario Adamo - mercoledì 1 ottobre 2008 - 4008 letture

Diciamocelo pure, andare al cinema è diventato caro. Sei, sette fino a otto euro per assistere ad una proiezione, se non possiamo usufruire di sconti, riduzioni o quant’altro. Tanto, troppo. Si pensi ad una famiglia standard (marito, moglie e due figli) che sia intenzionata a passare una domenica sera al cinema. Due biglietti interi, due biglietti ridotti per i bambini, pop corn e cocacola: stando alle tariffe vigenti il totale si aggirerebbe sulle venticinque, anche trenta euro (quasi cinquantamila delle vecchie lire, per i più nostalgici). Fatti i conti in tasca, l’allegra famiglia decide, senza troppi scrupoli, di restare a casa. Si mette comoda sul divano e accende la televisione, nel tentativo di trovare qualcosa di qualitativamente accettabile. Ma anche a quel punto le speranze si sciolgono come neve al sole, davanti a una programmazione che prevede tutto, dalle fiction poliziesche a una vasta gamma di reality shows, tranne film di qualità. Per non parlare poi della tediosissima e prolissa pubblicità, altro tasto dolente…

Ma ecco che una luce si accende, lì nel profondo e burrascoso mare di Internet. Si tratta di un sito, organizzato come una modernissima multisala, con la sua programmazione differenziata e selezionata per un pubblico eterogeneo. Il sito è www.cinematografo.biz, "il primo cinema del web", come si legge nel sottotitolo. Basta registrarsi, fornire username e password, ed ecco che si potrà scegliere tra le cinque proposte a disposizione, senza limiti di orario né interruzioni pubblicitarie. Così facile, così gratis. Il sito si compone anche di una pagina sulla storia del cinema italiano, dagli esordi di inizio secolo (il ventesimo, si intende) ai giorni nostri (2008!) e di una "lavagna", dove è possibile lasciare commenti, annotazioni, saluti ecc…

Graficamente ben organizzato e semplicissimo da navigare, cinematografo.biz è una piacevole sorpresa per devoti cinefili, ma anche per tutti coloro che saranno disposti ad accettare benevolmente le evoluzioni che la tecnologia fa incontrandosi con il cinema. Oltretutto si tratta anche di un ottimo strumento di promozione del cinema italiano, così come si legge nella pagina dedicata al suo "manifesto", il quale si compone di frasi che ,legate da un sillogismo impeccabile, chiariscono l’obiettivo del progetto.

Certo, alcuni sacrifici dovranno essere fatti per sposare l’iniziativa di cinematografo.biz, come quello di dover vedere il film che si è scelto sul monitor del proprio pc e non vederlo proiettato sul classico "grande schermo", ma gli euro risparmiati faranno dimenticare presto le futili angosce da 14 pollici.

Buona visione.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -