Il Formicoso: parco regionale d’Irpinia d’oriente


...E così il mio amico Franco Arminio volò sul Nido del Cuculo, per salvare l’ultimo nido, sopravvissuto alla caccia selvaggia e alla mega discarica regionale dei rifiuti che De Gennaro vuole realizzare in questo sito.


di Enzo Maddaloni pubblicato il 25 aprile 2008

Alberta De Simone (Presidente della Provincia di Avellino - De Mitiana di ferro) dichiarò ad un giornalista nel 2004 che “Contrada Ischia, a Savignano Irpino, è stata scelta come sito per la discarica e li si farà” chiedendo ed ottenendo un gruppo di lavoro da parte dell’allora Commissario Straordinario Catenacci, per evitare che si facesse già all’epoca la discarica sul Formicoso (Comune di Bisaccia – AV, più vicino a Nusco).

Il Formicoso è uno dei punti più elevati dell’Appennino della Campania (arriva a 1000 mt slm) tra Valle dell’Ufita a nord e dell’Ofanto a Sud in Provincia di Avellino.

Questi terreni si caratterizzano per l’assenza di alberi ed oggi sono piantati per lo più a grano ed ospitano uno degli impianti di pale eloiche più grande d’Europa. Il Formicoso un tempo era ricco di boschi e di una flora e fauna, ormai anch’essa in via di estinzione. Il Formicoso è una zona ricca di sorgenti d’acque, anch’esse in via di estinzione.

Da pochi giorni è arrivato l’annuncio. Dopo Savignano anche il Formicoso viene individuato sito per una mega discarica regionale in Campania dal Commissario De Gennaro.

Il “gioco politico” alla fine si è spezzato. La difesa dell’area ha perso ogni “padrino” e viene riproposta dal Commissario di Governo Nazionale De Gennaro, con l’avvallo di Regione e Governo.

Nel frattempo torniamo a parlare di libertà, delle capacità di gestire il nostro futuro, e ci illudiamo di rendere "permanenti" le leggi (sulla provincializzazione dello smaltimento dei rifiuti, in questo caso) in questa condizione? La Regione Campania l’aveva votata pochi mesi fà in Consiglio Regionale la provincializzazione delle discariche.

C’è anche chi grida la seccessione dell’Irpinia dalla Campania ma forse è meglio essere "Comunità Provvisoria", non credete?

C’è anche chi sostiene, ancora oggi, che è in gioco il futuro dell’Irpinia, Cairano compresa, che è il posto dove vorrei realizzare “l’isola che non c’è”, http://www.comune.cairano.av.it/default.htm eppure, quello che è in gioco oggi, non è solo l’Irpinia, ma è la democrazia come valore di tutela, non solo di un territorio o di una parte di esso, ma sostanzialmente della dignità delle persone e di quel calore umano che non dovrebbe essere mai più prigioniero dei limiti della nostra storia e della politica fatta qui nel Sud Italia da uomini che hanno usato una logica di inciviltà e di divisione più che di comunità solidale.

D’altronde, solo così si spiegherebbe l’esigenza del commissariamento!

Alla politica toccava dire bugie per imbonirsi l’elettorato, ai "commissari di ferro" (spesso poliziotti o carabinieri) fare gli eroi e dire la verità, nuda e cruda! Da questa considerazione la domanda mi è sorta spontanea: Chi governa in Campania?

http://www.girodivite.it/CHI-GOVERNA-IN-CAMPANIA.html

Questa è una comunità che ha valorizzato il disumano, la non democrazia, senza neppure farci accorgere che c’era necessità di superare, come dice qualche amico anche il fatto di sentirsi egoisticamente: salernitani, napoletani, bisacccesi, arianesi, lionesi, savignanesi, piuttosto che conzesi, calitrani, andrettesi, cairanesi o altri ancora. E, semmai perché non anche leghisti e fascisti? E, pensare così di salvarsi!

Qual’è la differenza? Considerato che la storia andrebbe tutta uccisa perchè sempre scritta dai vincitori e mai dai vinti e perchè non c’è nessuna speranza di salvarsi così?...Non ci sentiamo ancora cittadini del mondo!

Franco Arminio, il mio carissimo amico poeta e scrittore (grande guerriero della luce), grande "rianimatore artistico" della "Comunità Provvisoria" è volato così sul Formicoso sul Nido del Cuculo.

Sono tre giorni che sta li a fianco al suo Cuculo per difendere così gli ultimi uccelli che li ancora dimorano, reduci della caccia selvaggia, e per evitare che si faccia la discarica per scaricare una parte, se non tutte il 1.000.000 di tonnellate di eco balle (?).

Erano mesi che non ci andava sul Formicoso però. E, non si era accorto che già da tempo era girata la voce della discarica anche tra gli uccelli. E, molti di loro già avevano abbandonato la zona a favore di altre più accoglienti, ed altre razze di uccelli, da oltre frontiera, erano arrivate lì in abbondanza.

L’altro giorno Franco mi ha telefonato dal sul Nido del Cuculo sul Formicoso e mi ha detto: "Enzoooo vedooooo, a parteeee il mio nidoooo e l’unico Cuculo sopravvissuto, solo Cornacchieeeee e Taccoleeeeee!?".

Ma come?.... (pensai).... Solo Cornacchie e Taccole? E, gli altri uccelli? Che fine hanno fatto? Già, anche prima di lui, sapevano che lì avrebbero fatto una mega discarica regionale? Mah!

"Enzooooo,.... Oggiiiiiii di Taccoleeeeee e Cornacchieeeee ce ne sonoooo in abbondanzaaaa nella zonaaaa......ma di.... Cuculi ne ho trovato uno solo.....mi sentiiiii?" .......mi gridò per telefono ....ed io "Siiiii ...Tiiiii... sentoooooo!...Francooooo mi meravigliaaaa che Tuuuuu non te ne sei accortoooo primaaaa della loro presenzaaaa, nonostante il fatto che mi dici che vai sempre in girooooo per paesiiiiiii........questo per te poteva essere un segno premonitoreeee.......speriamooooo però che non sia troppooooo tardiiiiii!"...

...."Siiiii lo speroooooo.....(rispose Franco).....Ioooo restooooo quiiiiii nel mio nidoooo del Cuculoooo ad aspettareeee.....tu dammi una mano...... domanda in giro se c’è qualcun’altroooo che vuole volareeee insiemeeee a meeee sul nido del cuculo? ".......

......"Va beneeee! (gli risposi) ..non Ti esporreee troppooooo però!?.......se no cadi giù e ti rompi l’osso del collooooooo!....e per favore non pensare di fare guerra al "formicossovo" pensa di proporre una soluzioneeeee.... !”

Le Cornacchie e le Taccole, prima di lui, si sono adattate alle mutate condizioni ambientali: ormai dopo la realizzazione di altre discariche nella zona dell’Irpinia frugano tra i rifiuti, ripuliscono i campi dagli scarti delle raccolte e non sono neppure preda dei cacciatori, perché duri ed indigesti.

Vi prego salviamolo il Formicoso ed il mio amico. Lui è tenero come il Cuculo.

La storia continua.......

La Comunità Provvisoria propone la realizzazione del...

PARCO REGIONALE dell’IRPINIA D’ORIENTE

.

La petizione è stata lanciata e sul Blog della Comunità Provvisoria è avviata una campagna di informazione per far capire cos’è l’irpinia; cos’è l’aria, il vento, la storia, il paesaggio.

IRPINI D’ORIENTE DI TUTTO IL MONDO UNITEVI:

Inviate una vostra email , commento qui o direttamente sul blog della "Comunità Provvisoria" http://comunitaprovvisoria.wordpress.com, aderite QUI alla petizione a sostegno della realizzazione del "PARCO REGIONALE dell’IRPINIA d’ORIENTE".

La proposta dell’area:

è delimitata naturalmente dal Parco Regionale dei Monti Picentini a sud e dal complesso del Vulture a est; a nord abbiamo la pianura della capitanata, a ovest il promontorio della Baronia.

I confini del parco sono dati dalla statale 7 a sud, dall’arcata dell’Ofanto, a sud sud-est; dal confine provinciale e regionale verso la Puglia, a nord-est; dalle sorgenti dell’Ufita a nord; dalla direttrice Sferracavallo - Mefite - Goleto a ovest. Area baricentrica il Formicoso con il Monte Toppo a 988 m. (cfr. zoomata al termine del post).

L’area del Parco coincide con la propaggine geografica orientale della Campania, una mammella, un altopiano che si insinua tra lucania e puglia; un pianoro a 800 m. slm che dal Formicoso scende ad abbeverarsi all’Ofanto e all’Ufita.

Due laghi artificiali all’interno dell’area, a Conza, sull’ Ofanto e sull’Osento la diga di Monteverde. Densità abitativa tra le più basse d’italia. E’ l’area del viaggio elettorale di Se Sanctis.

E’ l’area amministrata dalla comunità montana alta irpinia. Un’area di 720 kmq.; la distanza sulla direttrice Goleto-Monteverde è 40 km.; sulla ortogonale Calitri-La Toppa è 25 km. 50.000 abitanti ca.; 70 ab./kmq. Strade interne all’area : la statale 7 (appia), la 91, la 303 e la 399.

La Comunità Provvisoria sta costruendo una mailing list di giornali, tv, partiti e politici; si propone di inviare 1000 email al giorno con una foto e un testo e con il logo:

"VOGLIAMO un PARCO DELL’IRPINIA D’ORIENTE".

Per Saperne di Più:

http://comunitaprovvisoria.wordpress.com

nella prima foto di antonio luongo: “il formicoso”, nella seconda immagine una mappa dei "confini provvisori" del parco realizzata a cura della "Comunità Provvisoria".


Questa pagina si trova a questo indirizzo: https://www.girodivite.it/Il-Formicoso-parco-regionale-d.html

Ritorna al formato normale | Stampa l'articolo