La Nazionale di M... arcello Lippi!


Ma si può ancora seguire con interesse questa Nazionale?


di Antonello Consiglio pubblicato il 7 giugno 2006

La domanda è una sola. Ma si può ancora seguire con interesse questa Nazionale?

La risposta ce l’ha data “Sfide”, il famoso programma di RaiTre sabato sera 3 giugno, con il “mondiale perfetto”.

Ed eccoci lì, a rivedere con nostalgia ed un pizzico di commozione il 4 a 3 del ’70 contro la Germania Ovest, od il 3 a 2 con il Brasile nell’82. E poi ancora, il 3 a 1 ai tedeschi in finale al “Bernabeu”.

E ci scorrono ancora davanti agli occhi le perle di Riva, Rivera & C. O l’intruso Paolino Rossi, gracilino com’era (a proposito abbiamo visto che col doping qualcosina si era già fatto da tempo, ma che gratificazione personale vedere tutti quei campioni assomigliarci nel fisico!), spuntare da chissà dove, e punire implacabilmente i verde oro del tempo, sicuri d’aver già in tasca i mondiali spagnoli (ma come dar loro torto con un centrocampo con Junior - Falcão - Cerezo?).

Nel 1982, poi, io avevo 11 anni e di politica non mi interessava una mazza. Che bello vedere Pertini irridere tutti i pezzi da 90 che aveva accanto!

Già, ma allora potevi ancora sognare un po’, l’oceano di danari era ancora da venire, si giocava ancora a calcio, e non a calci, ed i bigliettai facevano ancora i ...bigliettai.

La domanda rimane una sola. Ma a Trenitalia, organizzano corsi per diventare direttori sportivi?

Se avete voglia di collegarvi un minuto e fare un commento, allora scrivete pure la vostra formazione preferita. Già, in questo periodo escono sempre fuori i 50 milioni di commissari tecnici sparsi per la penisola.

Mai che li ringraziano a vita ‘sti 50 milioni di C.T. Li vorrei proprio vedere ‘sti Lippi, ‘sti Cannavaro: che cacchio avrebbero fatto delle proprie vite?

La formazione, che io metterei in campo, è la seguente:

1. Amelia,

2. Zambrotta,

3. Tonetto,

4. Volpi,

5. Dainelli,

6. Nesta,

7. Semioli,

8. De Rossi,

9. Calaiò,

10. Salvetti,

11. Floro Flores.

Nella rosa inserirei anche Mascara e Rocchi che meriterebbero la Nazionale. Non sarà la migliore, ma c’è gente semi sconosciuta (tranne un paio di nomi), che quest’anno ha giocato pure in serie C. Il bello è proprio questo.

A me, personalmente, Del Piero e Totti sponsorizzati pure dai profilattici, hanno proprio rotto.

Ah, un’ultima cosa: vi prego, chiudetemi Blatter nello spogliatoio...

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo