È morto Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica



di Redazione pubblicato il 27 giugno 2022

Aveva 87 anni ed era stato per molti anni l’uomo più ricco d’Italia, a capo della più grande azienda al mondo di montature per occhiali (Il Post)

Per il capitalismo italiano, quello assestatosi tra gli anni Sessanta e gli anni Settanta del secolo scorso, è decisamnte la fine di un’epoca. Del Vecchio era rimasto uno degli ultimi "grandi", capaci fino all’ultimo di grinta e un’idea della propria funzione certamente con debole né parassitaria. Con rispetto ne registriamo, il 27 giugno 2022, la morte. Riportaimo la notizia da "Il Post":

"È morto a 87 anni Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica, la più grande azienda al mondo di montature per occhiali. Del Vecchio, che per molti anni era stato la persona più ricca d’Italia, aveva fondato l’azienda nel 1961 trasformando la sua bottega di occhiali ad Agordo, in provincia di Belluno. Nei decenni successivi Luxottica si era espansa rilevando altre aziende produttrici di occhiali, arrivando a controllare tra gli altri Ray-Ban, Persol, Oakley, e producendo occhiali per molte importanti aziende di moda, come Prada, Armani e Dolce & Gabbana.

Del Vecchio era nato il 22 maggio 1935 a Milano da una famiglia di origini modeste ed era cresciuto in un orfanotrofio. Nel 1957 si trasferì in Trentino-Alto Adige per lavorare come operaio in una fabbrica di incisioni metalliche e l’anno successivo si spostò ad Agordo dove aprì la sua bottega, che ebbe successo permettendo a Del Vecchio di fondare un’azienda. Luxottica andò gradualmente espandendosi nel corso degli anni, prima realizzando occhiali per conto terzi e poi iniziando a produrne in proprio.

Negli anni Ottanta Luxottica iniziò a rilevare diverse altre aziende produttrici di occhiali, una strategia che le permise di aumentare considerevolmente la propria presenza nei mercati di tutto il mondo e di quotarsi alla Borsa di Milano nel 1990. Negli anni successivi Luxottica acquistò l’80 per cento dei principali marchi al mondo, arrivando a creare quello che è stato definito una specie di monopolio. Nel 2018 Luxottica si era fusa con la francese Essilor, la più grande società al mondo produttrice di lenti dando vita a un nuovo colosso del settore, EssilorLuxottica."

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo