Sospesi ma liberi


Decreti governativi e università


di Alberto Giovanni Biuso pubblicato il 1 aprile 2022

[Sono tanti i docenti universitari e gli amministrativi dei nostri atenei sospesi nei mesi scorsi dal governo italiano e da oggi reintegrati. Alcuni di loro hanno redatto un documento che sta ricevendo numerose adesioni]

Prendiamo atto che il Decreto Legge 24 del 24.3.2022 ha parzialmente ripristinato il diritto a lavorare anche in assenza di adempimento all’obbligo vaccinale, ma imponendo un tampone che appare meramente punitivo, dal momento che anche i vaccinati si infettano e contagiano. Viene infatti eliminata, almeno per ora, una norma (l’obbligo vaccinale per lavorare) ormai giuridicamente insostenibile perché priva di basi scientifiche nel prevenire l’infezione e il contagio, lesiva di diritti naturali dell’uomo, unica in Europa. Pur con questo piccolo e dovuto passo verso un ritorno alla legalità, occorre che vengano rimossi tutti gli obblighi vaccinali per età e/o categoria (non abrogati dal DL 24/2022), il ricatto vaccinale a cui è ancora sottoposto il personale sanitario per tutto il 2022 e le norme (GP base, mascherine ...) mantenute vive oltre il termine dello stato di emergenza e quindi illegittime. In particolare, è deplorevole l’accanimento verso i giovani a cui, almeno per tutto aprile 2022, è ancora negato lo sport di squadra, l’accesso a palestre e piscine e alla stessa università senza un cosiddetto greenpass o peggio un supergreenpass. Non solo: ancora fino al 15 giugno 2022 è imposta la mascherina agli studenti nelle scuole di ogni ordine e grado, sebbene dal primo maggio non sarà più necessaria, almeno stando alle norme attualmente vigenti.

Occorre che il Parlamento ritorni a legiferare attivamente, per eliminare il caos normativo introdotto dai numerosi DL, con particolare riferimento al DL 44/2021, passando per il DL 1/2022 ed infine il recente 24/2022. Tale caos è aggravato dalla interpretazione di queste intricate norme, visti i ripetuti rimandi e modifiche di leggi precedenti. In fase di sospensione solo un ateneo, per quanto noto, ha concesso l’assegno alimentare e, dopo il DL 24/2022, ogni università ha adottato provvedimenti anche molto diversi, ad esempio, con reintegro a partire dal 25.3.2022 piuttosto che dall’1.4.2022. Altri atenei impongono al personale Tecnico Amministrativo, in caso di reintegro dal 25.3, di considerare i giorni dal 25 al 31 come ferie o permesso; inoltre ad alcuni sembra concesso lo smart working per poter lavorare senza greenpass base e ad altri no. Ancora più grave: alcuni atenei hanno atteso fino al 31 marzo per comunicare anche solo ufficiosamente i nuovi provvedimenti, facendo perdurare uno stato di incertezza sempre più insostenibile e dannoso per chi lo subisce, per i collaboratori e per gli studenti.

Nel giro di un mese si sono dunque creati innumerevoli problemi e situazioni imbarazzanti che hanno causato notevoli ed evitabili disservizi:

1) Dopo le prime sospensioni da settembre 2021, la maggioranza del personale universitario è stata sospesa tra il 15 febbraio e il 15 marzo con un caso estremo di sospensione notificata il 30.3.2022 e sorprendentemente firmata ed effettiva dal 25 marzo, giorno della pubblicazione del DL 24/2022. Per quanto riguarda i docenti molti corsi sono stati messi a bando e potrebbero iniziare, da parte dei vincitori di concorso, dopo la riammissione in servizio dei titolari ex sospesi. Per quanto concerne il personale tecnico amministrativo, gli incarichi sono stati ridistribuiti, creando anche problematiche relazionali e scavando solchi tra persone che da anni lavorano insieme negli stessi settori e uffici. Questa situazione ha causato un carico psicologico pesante sia sui sospesi che tra i colleghi non sospesi.

2) Sono stati bloccati, o comunque rallentati, progetti di ricerca, pubblicazioni e contratti con aziende, con danni alle carriere dei sospesi ma anche dei collaboratori che hanno visto rallentamenti dovuti all’interruzione del lavoro di ricerca e dell’attività di pubblicazione.

3) Agli studenti è stato in alcuni casi negato il diritto allo studio e, in generale, causato un disorientamento legato all’incertezza su chi avrebbe tenuto il corso e avrebbe gestito e coordinato tesi ed esami, solo per fare alcuni esempi.

4) Assai grave è l’ulteriore discriminazione a cui sono sottoposti i docenti delle scuole elementari, medie e superiori, ai quali è stato negato il doveroso diritto di rientrare nelle proprie classi.

Ancora ad aprile 2022, a stato di emergenza scaduto, a chi non sia in possesso di supergreenpass è richiesto il greenpass base da tampone (imponendo loro quindi di pagare per lavorare). Tale norma rappresenta una palese discriminazione rispetto ai vaccinati con 3 dosi (gli unici ad avere un supergreenpass illimitato a norma di legge ma non avallato da basi scientifiche) che hanno carica virale e contagiosità dello stesso ordine di grandezza rispetto ai non vaccinati. Ancora una volta è evidente quanto il greenpass (normale, super, rafforzato in un elenco non esaustivo delle sue varie gradazioni) non costituisca uno strumento di prevenzione sanitaria, come peraltro dimostrato dall’aumento esponenziale dei contagi dopo il suo utilizzo sempre più ampio a partire da settembre 2021.

Occorre impegnarsi per un ritorno alla normalità non soltanto giuridico–amministrativa ma sostanziale e dunque capace di restituire serenità ed equità alla vita quotidiana negli atenei. Per questo è necessario un dibattito aperto e sereno nel mondo accademico, e nell’intero corpo sociale, sull’uso e abuso dello strumento cosiddetto green pass e sugli obblighi vaccinali.

Firmatari

Marco Milanesio (Professore Associato di Chimica), Alberto Giovanni Biuso (Professore Ordinario di Filosofia teoretica), Morgana Zago (Tecnico amministrativo), Rosa Bernardini Papalia (Professore ordinario di Statistica economica), Filippo Fratini (Professore Associato Malattie infettive ed epidemiologia), Anna Maria Siciliani (Tecnico amministrativo), Silvia Massarelli (Direttore d’orchestra, docente di Esercitazioni Orchestrali), Letizia Torricelli (Tecnico amministrativo), Giacomo Mircoli (Biblioteca di Area Giuridico-Politologica), Arsen Palestini (Professore associato Economia), Francesco Congiu (Ricercatore Fisica), Davide Mombelli (Professore Associato Ingegneria), Emma Sarno (Professore associato di Statistica), Silvia Capelli (Tecnico amministrativo), Luisa Petrali (Tecnico amministrativo), Chiara di Meo (Professore Associato di Chimica), Konstanze R. Hahn (Ricercatore di Fisica), Federica Pinotti (Professore a contratto di Economia), Fabrizio Guidicini (Tecnico amministrativo), Simone Bonetti (Tecnico Amministrativo), Francesca Regoli (Tecnico Amministrativo), Saida Favotto (Tecnico di laboratorio), Pietro Bosna (docente di Quartetto e Musica d’insieme per Archi), Renzo Crevatin (Tecnico Amministrativo), Guido Gherardi (Professore associato di logica e filosofia della scienza), Deborah Lakoseljac (Tecnico amministrativo), Maria Elena Bovio (Docente di arpa), Elena De Santis (Tecnico Amministrativo), Laura Stancampiano (Ricercatore in Parassitologia e malattie parassitarie degli animali), Eva Wiesmann (Professoressa associata, Lingua e traduzione – lingua tedesca), Victoria Baker (Lettrice lingua Inglese), Giuseppe Mastruzzo (Direttore IUC), Laura Arru (Ricercatore fisiologia vegetale).

L’associazione CoScienze Critiche sottoscrive il documento facendosi promotrice di occasioni di dialogo e discussione sul tema "green pass e obblighi vaccinali" nell’ambiente accademico.

Aderiscono (31.8.2022)

Cesare Giacobazzi (Professore ordinario di Letteratura Tedesca), Cristina Mencarelli (Tecnico Amministrativo Bibliotecario), Roberto Sgarbi (Tecnico Amministrativo), Monica Ballanti (Segreteria Didattica CDL Scienze Ambientali), Stefano Colangelo (Professore associato di Letteratura italiana contemporanea), Silvia Canonico (tecnico amministrativo), Anna Cappai (Tecnico amministrativo), Renata Fregonese (TA Biblioteca Tecnico Scientifica), Paolo Nobili (Personale Tecnico/Amministrativo), Filippo Boscariol (Tecnico Amministrativo), Marina De Chiara (Professore Associato di Letteratura Inglese), Marco Pustianaz (professore associato di Letteratura inglese e teatro), Carmine Di Nucci (ricercatore universitario), Silvia Bonfietti (personale tecnico amministrativo, bibliotecaria), Gianfrancesco Vecchio (Ricercatore di Diritto Privato), Tatiana Begotti (ricercatrice), Nicola Schiavone (Ricercatore di Patologia Generale), Carmela Cappelli (Professore Associato di statistica), Stefano Menini (professore associato in scienze tecniche dietetiche applicate), Paola Carbonari (tecnico amministrativo), Vittorino Talamini (ricercatore in Fisica Matematica), Marco Cosentino (Professore ordinario di Farmacologia, Scuola di Medicina), Maurizio Tirassa (Professore ordinario di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Giovannantonio Mulas (Tecnico amministrativo), Francesco Anile (Docente di Ruolo, Cattedra di Canto Lirico), Marina Melis (Tecnico Amministrativo), Claudia Casapulla (Professore associato di Tecnica delle costruzioni), Stefania Redaelli (Docente di musica da camera), Federico Musso (Cultore della materia in Istituzioni di Diritto Pubblico), Giusy Iiriti (Tecnico amministrativo), Gioia Vignelli (Tecnico amministrativo), Chiara Battistella (Professore associato di Lingua e letteratura latina), Paolo Cesaretti (Professore Associato di Civiltà Bizantina), Marta Cialdea (Professore Associato Ingegneria), Orietta Lanzarini (professore associato di Storia dell’architettura), Raffaele Zanoli (Professore Ordinario dì Economia e Politica Agraria), Artemio Focher (Professore associato di Letteratura tedesca), Luca Palin (Borsista di ricerca in scienza dei materiali), Caterina Balzano (Tecnico Amministrativo), Giulio Consolati (docente di musica), Alessandro Colizzi (Dipartimento di Design), Rachele Foschi (Professore Associato, Matematica per l’Economia), Paola Vicentini (Tecnico amministrativo), Gianna Foschi (Tecnico amministrativo), Nicoletta Dolci (Tecnico amministrativo), Maria Cristina Pavanin (Tecnico amministrativo), Andrea Roli (Ricercatore in Sistemi di elaborazione delle informazioni), Enrico Nardelli (professore ordinario di Informatica), Simone Bonetti (Tecnico CESA), Vincenzo Cuteri (Professore Associato Malattie infettive degli Animali), Marta Veronese (bibliotecaria), Carmela Peci (Medico chirurgo), Cristina Fabbro (tecnico-amministrativo bibliotecaria), Rosario Cumbo (Personale Tecnico Amministrativo), Alessandra Corbelli (Professoressa di composizione), Fabio Giannoni (Professore Ordinario di Analisi Matematica), Linda Ippolito (Tecnico amministrativo), Antonella Arena (professore associato di Fisica), Anna Sveva Mancuso (Ricercatore di diritto ecclesiastico), Marco Nicolè (Docente), Lorenza Sorrentino (dipendente Tecnico Amministrativo), Daniele Regis (Ricercatore confermato e Professore aggregato in ingegneria), Cristiana Corsi (Professoressa Associata di Bioingegneria Elettronica e Informatica), Roberto Vitali(Tecnico Amministrativo.), Giovanna Buccarella (Docente di Violoncello), Luisa Delle Vedove (Tecnico amministrativo), Maria Rosa Maturo (Tecnico amministrativo), Alessandro Sica (tecnico amministrativo), Paolo Andreoli (docente di Accompagnamento pianistico), Carmelo Ferlito (Professore Associato di Vulcanologia). Alberto Zazzaro (Professore ordinario di Economia), Fiammetta Facchini (Docente di ruolo Pianoforte), Francesco Pigozzo (Professore Associato di Letteratura francese), Grazia Elisabetta Serradimigni (Docente di ruolo), Nicola Filiali (Docente a contatto di Tecniche di Animazione Digitale), Simonetta Marcello (Professore ordinario di Fisica Sperimentale), Stefania Righi (Professore associato), Luigi Giannoni (Docente di contrabbasso), Luigi Coppola (prof. di Chimica) , Ugo Bardi (Professore ordinario di chimica in pensione), Daniela Poli (Professore ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica), Valentina Rossi (ricercatore di slavistica), Beatrix Aurigi-Eberhart (Esperto linguistico), Cecilia Maria Roberta Luschi (Ricercatore di disegno architettonico), Monica Picchi (Ricercatore scienze e tecnologie alimentari), Roberto Di Ferdinando (tecnico amministrativo), Tommaso Isola (Professore ordinario di matematica), Dante Langone (Dottorando in Economics), Nadia Marchettini (Professore ordinario di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali), Serena Terzani (bibliotecaria Unifi), Paola Locci (Docente in pensione di Istologia ed Embriologia), Cosetta Tosetti (Docente di Canto e Prassi esecutiva), Umberto Desideri (ordinario di Macchine a Fluido), Nadia Breda (Prof. of Cultural Anthropology), Dino Costa (Professore associato di matematica), Vladislav Gavryusev (assegnista di ricerca di fisica), Nando Prati (ricercatore confermato Matematica per l’ economia), Giovanni Lorusso (Tecnico di laboratorio), Roli Luigi (Tecnico amministrativo), Valentina De Martino (Tecnico amministrativo), Antonio Azzarito (PTA presso ASICT Sistemi Informativi), Roberta Cantaroni (Personale tecnico-amministrativo) , David Carfì (ricercatore di Matematica applicata alla Fisica, alle Scienze Economiche e alla Teoria delle Decisioni), Salvatore Lavecchia (Professore Associato di Storia della Filosofia Antica), Cristiana Passerini (Docente di Arpa), Ivana Ortelli (Personale tecnico amministrativo), Fioranna Salvadori (Tecnico presso archivio storico di Firenze), Dario Caroniti (Professore ordinario di Storia delle dottrine politiche), Luigi Contadini (Professore associato Letteratura Spagnola), Umberto Desideri (Professore ordinario di Macchine a Fluido), Andrea Sigfrido Camperio Ciani (Professore ordinario di Etologia, Psicobiologia e Psicologia), Enrico Palma (Dottorando in Scienze dell’interpretazione), Andrea Pace Giannotta (Dottore di ricerca in Filosofia), Enrico Moncado (Dottorando in Scienze dell’interpretazione), Alessandro Pluchino (Professore Associato di Fisica teorica, modelli e metodi matematici), Lucio Gennarini (Tecnico amministrativo), Elisabetta Albrigi (Bibliotecaria), Fabrizio Barpi (Professore Associato di Scienza delle Costruzioni), Nadia Errani (Assistente Amministrativa), Tommaso Ghio (Tecnico amministrativo), Daniela Danna (Ricercatrice in sociologia generale), Giuseppe Grasso (Professore Associato di Chimica Generale e Inorganica), Davide Miccione (Consulente filosofico, Dottore di ricerca, Docente), Marianna Rossi (Docente di pratica lettura voce e pianoforte), Enrico Balboni (Docente di Violino), Anna Clemente (Docente di clavicembalo), Valeria Tarsetti (Docente di clavicembalo), Giuseppe Nova (Docente di flauto), Manuel Tomadin (Docente di organo), Cristina Saraceno (Docente di pratica della lettura vocale e pianistica), Maria Cristina Pantaleoni (Docente di Lettura della Partitura), Luciano Folco (Docente di Teoria e Solfeggio), Bruno Giuffredi (Docente di Chitarra), Giuseppe Pepicelli (Docente di chitarra), Elena Russo (Docente di Musica d’insieme per Strumenti Antichi e voci), Lot Michele (Docente di violino), Marco Pesci (Docente di liuto), Dimitri Colferai (Professore di Fisica ed Astronomia), Nicola Russo (Professore Ordinario di Filosofia teoretica), Lorenzo Dominici, (Ricercatore in fotonica); Valentino Ermacora (docente di clavicembalo e tastiere storiche), Maurizio Giannella (Docente di pedagogia musicale), Marco Ricagno (docente di Canto), Mauro Bacherini (Docente di Direzione di Coro e Composizione corale), David Simonacci (Docente teoria e solfeggio), Barbara Magnoni (Docente di teoria ritmica e percezione musicale), Manuel Straropoli (Docente di flauto al conservatorio), Elena Ballario (Docente di pianoforte), Antonio Salvemini (Docente di pianoforte), Giusy Iiriti (Tecnico amministrativo), Maria Giovanna Bosco (Professore a contratto di Economia Politica), Alessandro Andreadis (Ricercatore in ingegneria delle telecomunicazioni), Rita Vignani (tecnico laureato area ricerca), Marco Pustianaz (professore associato di Letteratura Inglese).

Adesioni esterne al mondo universitario

Manuela lombardini (Ministero della giustizia), Stefano Cremonini (Infermiere), Paolo Milanesi (Professore Liceo), Eleonora Iannucci (Farmacista), Loris Maselli (Veterinario), Serena Caraglio (Infermiera), Mario Cappellotto (Laboratorio Informatico), Adolfo Albano (Infermiere), Adolfo Tagliente (Sanitario), Alice De Simone (Insegnante scuola secondaria), Fassi Barbara (Dottoressa in fisioterapia), Margherita Pirisi (Collaboratrice scolastica), Flavia Costa (Medico veterinario), Michela Vandelli (Studentessa di scienze formazione primaria e futura docente), Taviani Silvia (Adb in un centro diurno per ragazzi disabili), Loretta Ruggero (Operatrice Termale), Stefano Caciolli (cittadino), Matteo Contardi (Odontoiatra), Fabio Iovino (Agenzia delle entrate riscossione), Daiana Franceschini (docente di Lettere Secondaria di Primo Grado), Andrea Abeltino (Regione Autonoma della Sardegna), Alessia Francavilla (Docente scuola dell’infanzia), Loretta Fernando (Traduttrice), Gloria Bonoli (Docente scuola secondaria), Gloria Sardara (Funzionario Ministero della Giustizia) , Valentina Delfini (Docente scienze motorie), Giuseppina Bernardi (Infermiera), Claudia Placidi (docente scuola superiore, matematica e fisica), Concetta Lamberti (farmacista), Valeria Sammartino (insegnante scuola primaria), Alessandra Gabrieli (Avvocato), Sarah Dierna (studentessa di filosofia), Silvia Pozzo Balbi (Docente di Scuola Secondaria Statale).

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo