Forza nord!


Perché noi delle divisioni ce ne freghiamo. Perché ci si aiuta. Perché siamo terroni e polentoni ma siamo italiani, europei e cittadini di questa coloratissima palla chiamata mondo.


di Ugo Giansiracusa pubblicato il 26 febbraio 2020

Forza nord! Perché noi delle divisioni ce ne freghiamo. Perché ci si aiuta. Perché siamo terroni e polentoni ma siamo italiani, europei e cittadini di questa coloratissima palla chiamata mondo.

Forza nord!

Chi se ne frega delle divisioni fittizie e dei regionalismi malati.

Forza nord, forza Cina, forza pazzo mondo.

Saranno i medici del sud emigrati che vi aiuteranno in questa emergenza.

Saranno i militari del sud emigrati che vi aiuteranno in questa emergenza.

Anzi. Saranno medici e militari italiani che vi aiuteranno in questa emergenza.

Che fosse la volta buona che ci uniamo e compattiamo?

Magari riusciamo a capire che qualsiasi nord è il sud di qualcun altro?

Forza nord, forza Cina, forza Iran, forza mondo!

Le battaglie si vincono insieme, senza dividerci, frammentarci, ergendo muri e recinti.

Forse è la giusta occasione per capire che i muri che tengono fuori ci imprigionano dentro.

Tutta l’Italia è con voi. E sticazzi se siete polentoni, se fino a ieri avete gridato per chiudere i porti, fregandovene perfino di donne e bambini in pericolo e negli ultimi 30 anni avete votato Berlusconi e lega.

Non c’è nulla che possiate aver detto o fatto che mi possa far cambiare l’idea che chi ha bisogno deve essere aiutato.

Sempre.

Quindi da terrone e uomo di sinistra, buonista e convinto sostenitore dell’accoglienza dico: Forza nord! Forza Cina e forza mondo.

Siamo tutti insieme.

Siamo tutti con voi.

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo