Crocetta e i numeri dello spavento



di Luigi Boggio pubblicato il 14 settembre 2017

Quando i collaboratori di Crocetta gli hanno fatto notare che le nomine degli assessori erano arrivati a 47, anche per quello che rappresenta questo numero nella smorfia napoletana,sbiancò, si sedette e pensò. Al pensiero di togliersi di dosso questo numero, che potrebbe essere portatore di gravi sconvolgimenti politici, non fece altro, nel trambusto della corsa pazza, nominare altri due nuovi assessori per far fuori il 47 e arrivare a 49.

A 90, spavento,non ci potrà arrivare però se mettiamo tutte le nomine fatte in questi giorni lo spavento lo stiamo prendendo noi siciliani per il modo in cui sta saccheggiando le scarse finanze della regione con 8 miliardi di debiti, con i comuni senza risorse per assistere le numerose famiglie disagiate e i giovani che scappano. Chi sa se il 6 novembre non sarà l’uomo della rivoluzione gentile a prendere un bel spavento da restare con il Megafono muto e le braghe in mano.


Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo