il sequestro del MUOS rafforza la lotta per la smilitarizzazione della Sicilia



di Redazione pubblicato il 8 ottobre 2012

il sequestro del MUOS rafforza la lotta per la smilitarizzazione della Sicilia

Il sequestro dei cantieri del MUOS disposto dall’autorità giudiziaria dà ragione alle denunce fatte dal movimento contro l’installazione di questa mostruosa macchina da guerra, che provoca un disastroso inquinamento elettromagnetico. Adesso si tratta di intensificare la mobilitazione perché il governo, finora totalmente subalterno agli interessi militari americani, revochi del tutto l’autorizzazione all’opera. E’ necessario che la nostra terra sia liberata integralmente dal cappio rappresentato dalle basi militari, da Niscemi a Sigonella, che devastano il territorio e impediscono che la Sicilia svolga il suo ruolo naturale di ponte di pace e cooperazione nel mediterraneo.

Luca Cangemi, coordinamento nazionale federazione della sinistra

Il sequestro dell’area e degli impianti del MUOS per violazione delle leggi sull’ambiente, avvenuto la scorsa notte ad opera della magistratura, è un primo importantissimo successo della battaglia del movimento No Muos. Da anni, infatti, denunciamo come quest’opera non solo trasformerebbe la Sicilia nello strumento principale delle nuove guerre degli USA nel mediterraneo e nel Medio Oriente, ma creerebbe anche – a causa delle potentissimi onde elettromagnetiche - gravissimi danni alla salute, all’ambiente, all’agricoltura e allo sviluppo economico della Sicilia. Oggi, dunque, parteciperemo alla manifestazione a Niscemi con la soddisfazione di aver ottenuto una prima significativa vittoria, ma anche con la consapevolezza di dover proseguire nella nostra battaglia affinchè il governo revochi l’autorizzazione all’installazione del Muos e vigilare affinchè i potenti interessi che stanno dietro la realizzazione di quest’opera non prevalgano sugli interessi dei cittadini e sulla necessità di un ruolo di pace e cooperazione come condizione essenziale per un futuro migliore per la nostra terra.

Maria Merlini, responsabile Politiche Internazionali del PRC Sicilia

http://circolocittafutura.blogspot.it/2012/10/il-sequestro-del-muos-rafforza-la-lotta.html

Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo