Sei all'interno di >> Flash |

il (terzo) “pizzino” di marzo 2018 de Le Galline Felici

di Redazione - giovedì 29 marzo 2018 - 1187 letture

UNA PROPOSTA “FORTE” PER DECIDERE ASSIEME

DOVE VOGLIAMO ANDARE

E COME ANDARCI E CON CHI….

Ai tempi dell’interazione tra le parti, dove attraverso il web si incontrano domanda e offerta e si supportano progetti dal basso, finanziandoli attraverso il crowdfunding o mediante (a volte improprie) raccolte fondi sui social, noi ci rivolgiamo direttamente ai nostri amici CONSUMATTORI, ai quali siamo legati da un rapporto di profonda conoscenza, amicizia e fiducia reciproca.

Il nostro obiettivo è quello di trovare insieme un modo per rispondere al vostro fabbisogno di cibo sano, buono ed eticamente prodotto (almeno una parte) e, allo stesso tempo, rinnovare le nostre aziende, spesso in affanno per vetustà degli impianti, per le condizioni climatiche sempre più balorde, per la diffusione di un virus (tristeza) che sta in parte falcidiando i nostri alberi.

Avviando insieme, contemporaneamente, nuove azioni concrete di sviluppo sociale, di creazione di ulteriore occupazione, di integrazione intelligente e di tutela dell’ambiente.

E se Terre de Liens in Francia, ha acquistato oltre 3.000 ettari di fondi agricoli per installarvi fino ad oggi oltre 160 aziende biologiche, raccogliendo capitali da privati sconosciuti senza alcun obbligo di restituzione, perché la comunità internazionale Le Galline Felici in Sicilia non dovrebbe riuscire a stabilizzare qualche centinaio di ettari rendendoli più e meglio produttivi, nel rispetto dell’ambiente e di quanti ci lavorano, coinvolgendo i fedeli utilizzatori dei propri prodotti, soddisfacendo il loro fabbisogno e restituendo fino all’ultimo centesimo i capitali impiegati?

Ma ci preme molto anche affermare e consolidare un modello di compartecipazione replicabile in ogni ambito inerente i beni ed i servizi di cui tutti necessitiamo (ad es. i detersivi ecologici, i pannolini dei nostri bimbi, i trasporti, la produzione di energia ect..), che fonda le sue basi su modelli virtuosi improntati sulla reciproca fiducia e sulla condivisione del fine ultimo.

Qui trovate un approfondimento dettagliato alle motivazioni di questa proposta, alle sue modalità di esecuzione e agli obiettivi di largo respiro

E qui un power point che le illustra schematicamente.

Naturalmente, per fare le cose ASSIEME, bisogna discuterne, tanto meglio se guardandosi negli occhi

È per questo che, rispondendo agli inviti provenienti da più parti d’Italia, parteciperemo ai seguenti incontri organizzati allo scopo da diversi GAS e DES, ai quali invitiamo a partecipare anche i gasisti delle zone circostanti:

· Cominceremo il 7 aprile al sesto SbarchInPiazza di Lesignano dei Bagni (PR), dalla prima mattina al primo pomeriggio, dove ragioneremo col DES Parmense delle tematiche suaccennate

· L’8 aprile saremo a Genova, ospiti dei locali GAS, presso Zenzero, sede del gas Birulò, in via Torti 35, a partire dalle 15,00

· Il 9 alla Cascina Solidale di Nembro (BG), alle 19,00 spaghettata con passata partenopea, dalle 20,30 si progetta e si sogna; col supporto di ReteGasBergamo e insieme ai promotori del “progetto pummarola LA BUONA TERRA DALLE PASSATE AL FUTURO”

· Il 10 a Gallarate (VA) alle 20,45 al circolo dell’Auser in via del Popolo, 3, ospiti del DES Varese, ma prima ci vedremo a cena, che a tavola si parla sempre meglio, alle 19,00 apericena rinforzata presso il circolo cooperativo The Family - via XX settembre - 21041 Albizzate (VA)

· L’11 ci sposteremo ad Avigliana (TO) per incontrare gli amici co-organizzatori della Festa Altra Velocità, effettuare di mattina un sopralluogo sui luoghi della Festa, nel pomeriggio fare assieme un punto della situazione e la sera fare pre-Festa, che fare festa non guasta mai….L’11 ci saranno pure un po’ di francesi ad organizzare; la Festa, infatti, sarà anche Autres Vitesses…

· Il 12 a Concorezzo (MB) in via Santa Marta 130, sede del Gaspaccio alle 21, anche qui prima se magna insieme….che male non fa….

· Il 13 incontreremo gli amici del Gas Formica e del Gassiena presso la Scuola Steineriana La Formica, via Volterrana, 43, Località Le Grazie, Colle val d’Elsa (SI), alle 18,00…..e quindi si pappa dopo, assieme a chi vorrà esserci…

Il nostro giro si concluderà il 14 e 15 aprile a Mondeggi (FI) all’Assemblea della Campagna Popolare per l’Agricoltura Contadina, della quale siamo sostenitori fin dai suoi primi passi, fermamente convinti della strettissima correlazione tra agricoltura contadina e salvaguardia del territorio e del paesaggio, in primo luogo, ma anche tra agricoltura contadina e qualità del cibo e della vita

Convinti della necessità di alleggerire la vita del contadino dai gravami formali e burocratici adatti alle grandi aziende e convinti della necessità di diffondere tra i cittadini la consapevolezza di quelle strette correlazioni

Per molti di noi, realmente, senza contadini non c’è né cibo, né futuro.

Né speranza, né sogni.

Lo scegliere, con il cuore prima e con la testa poi, alcune pratiche colturali, la rotazione delle produzioni, la biodiversità, il sostegno convinto a produttori deboli ma dignitosi e consapevoli, il disegnare i “paradisi” in cui abbiamo la fortuna di vivere e in cui vorremmo vivessero tutti gli altri è’ un’opportunità’ immensa che richiede passione, impegno e totale dedizione.

E che ci rende ancor più responsabili e seri rispetto alle cose che diciamo, facciamo e proponiamo.

È per questo motivo che ci sentiamo di sostenere e qui divulgare la proposta dell’Associazione LoFaccioBene di co-produrre, tutti ASSIEME, una serie di corti che mostrino con semplicità, chiarezza ed immediatezza “il vero valore del cibo” e quelle correlazioni

Non soltanto ai bambini, anche se i bambini ne sono i destinatari primari

E sono il futuro che vorremmo…

Segnaliamo infine che per il 15 aprile è’ prevista anche una nostra partecipazione al terzo Sbarco a Roma presso Scup (Via della Stazione Tuscolana 82) dove la rete di Economia solidale del Lazio, congiuntamente ad altre importanti reti e a noi del Consorzio, si sta interrogando su tematiche importanti tentando di avviare una piattaforma etica di distribuzione territoriale.

In sintesi... tutto dipende da noi!

Senza aspettare che qualcuno ci tolga le castagne dal fuoco, scegliamo cosa vogliamo essere e dove vogliamo andare, attraverso la forza disarmante delle nostre azioni quotidiane.

Siamo gioiosi e pronti ad accogliere contributi esterni sotto qualsivoglia forma. L’obiettivo è’ quello di coinvolgere e risvegliare il senso critico e la passione che è dentro ognuno di noi.

Dunque, fatevi avanti con le vostre proposte e richieste!

... noi vi aspettiamo!


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -