Logo Girodivite: vai a notizie sulla redazione
articolo d'archivio di Girodivite mensile delle città invisibili

***** ***
Girodivite - n° 59 / dicembre 1999 - Sicilia

Lo scioper a San Biagio Platani

da Sicilia Libertaria
Prosegue la lotta dei cittadini di San Biagio Platani (AG) autorganizzati
nel comitato cittadino; nel corso delle ultime settimane all'interno del
comitato, mentre si e' verificata una certa selezione naturale, e' andato
sviluppandosi un dibattito sulle modalita' di affrontare i vari problemi
sollevati, senza attendersi nulla dall'alto. Pertanto, dalla questione del
lavoro e delle cooperative, a quella del centro sociale, si sono costituiti
dei gruppi di lavoro. Lo statuto del Comitato e' stato definito, in modo che
adesso la struttura si presenta a tutti gli effetti come un'organizzazione
di base di tipo municipalista, dai forti connotati libertari ed
antiautoritari.

Intanto il 19 novembre e' stato organizzato un nuovo sciopero generale
cittadino: un corteo di circa 500 persone ha attraversato le vie cittadine e
si e' recato al municipio, che ha anche occupato per alcune ore, in segno di
protesta contro la politica dell'amministrazione, che approvando il bilancio
ha operato scelte discutibili, rigettando le richieste avanzate dal
comitato, e riservando poche briciole agli interventi in campo agricolo e
artigianale, che potevano favorire la creazione di nuovi posti di lavoro e
tamponare l'emigrazione.

Lo sciopero generale contestava soprattutto la scelta di creazione di un
parco natural turistico in un'area ad alto rischio di inquinamento dovuto
alla vicina discarica, un'area in cui il comune, con l'avallo del centro
progressista (PPI, UDEUR, FI), vuole investire 2 miliardi. L'avere la giunta
disatteso le richieste del Comitato, ha fatto si che i suoi aderenti con lo
sciopero chiedessero a gran voce ancora una volta il finanziamento dei
laghetti collinari per l'acqua nelle campagne [...].
Cosi' si concludeva l'appello per lo sciopero:

        -Al di la del bilancio previsione 99 e 2000 chiediamo: allargamento
delle aree          forestali, concessione dell'ex asilo nido a centro
sociale polivalente,                 regolamentazione degli appalti
nell'edilizia privilegiando la forza lavoro              locale, area
artigianale, refezione scolastica locale, discarica con annessa
raccolta differenziata dei rifiuti, infrastrutture per lo sviluppo agricolo
e           artigianale, funzionamento depuratore comunale, area attrezzata
a verde                 pubblico, acqua per il paese e per le campagne,
assunzioni trasparenti tramite           ufficio di collocamento-
 


Released online: December, 1999

Vai a inizio paginaVai alla Homepage


Giro di Vite, 1994-1999 - E-mail: giro@girodivite.it

******July, 2000
 
© 1994-2004, by Girodivite - E-mail: giro@girodivite.it