Logo Girodivite: vai a notizie sulla redazione
articolo d'archivio di Girodivite mensile delle città invisibili

***** ***
Girodivite - n° 58 / novembre 1999 - Cinema, Catania

Cinestudio: l'Ariston fa 21 anni

di EsseEffe

E così, con quello di quest'anno, il cinema Ariston e la sua cooperativa, l'Azdak, festeggiano il XXI "cinestudio". Una maggiore età, ma soprattutto una tenacia che nelle terre del Sud - legate al frammento e al provvisorio - rasenta l'eroismo. I "ragazzi" dell'Azdak hanno motivo di gioire e noi con loro. Il Cinestudio non è solo uno dei maggiori eventi culturali catanesi, oggi come 21 anni fa. E' una "istituzione" benché non appartenga allo Stato né a sue branche. Una "cosa" che, per tutti coloro che amano il cinema, e che hanno vissuto in questi anni a Catania e nelle città vicine, sentiamo anche "nostra". Ed è - soprattutto - uno dei (pochi) spazi di libertà culturali esistenti.

Uno spazio che a Catania ha una "tradizione" ostinatamente difesa: che è quella dei cinestudio dei ragazzi della metà degli anni Sessanta, a Catania con Nino Recupero e i compagni dell'associazione "G. Pintor" - poi l'Arci e le sue vicende con la crisi alla fine degli anni Ottanta. Mirone e Rosario Lizio rimangono punti di riferimento costante, accanto a loro i "ragazzi" che crescono, diventano cooperativa, debbono confrontarsi con il mercato catanese che, alla faccia delle leggi anti-trust, vede un monopolio nella distribuzione e nella proprietà delle sale cinematografiche. L'Ariston e la sua cooperativa non sono "egemoni" a Catania, ma senz'altro rispetto all'appiattimento culturale e alla mercificazione di cartelli e monopoli, continua a offrire spazi di libertà mentali che sono per tutti noi "il sale", ciò che rende sapore all'esistere.

Nel festeggiare quest'anno "la maggiore età", l'Ariston si ripresenta rinnovato. Oltre alla gestione della saletta Achab (in viale Africa) con l'annesso pub gestito dall'associazione culturale Vertigo, la cooperativa ha rinnovato sedili e soprattutto ha sdoppiato l'Ariston (Ariston 1 e Ariston 2) ricavando una saletta per le proiezioni di pubblico più ristretto (di numero). La nuova sistemazione è abbastanza agevole - ci è capitato di capitare in alcune "multisale" catanesi orribili, in cui la visibilità di una saletta microbica e rettangolare uccideva qualsiasi possibilità di vedere in maniera umana lo schermo gigantesco posto sulle teste dei malcapitati (e paganti) spettatori. Soprattutto i sedili sono finalmente vere seggiole imbottite, su cui adagiarsi comodamente senza doversi attorcigliare attorno al collo gambe e piedi. Questo per le notazioni collaterali.

Per quanto riguarda l'offerta del cinestudio n°21, quest'anno siamo alla presenza di films imperdibili. Diamo in scheda date, titoli, regia e paese di produzione. L'inaugurazione è avvenuta mercoledì 17 novembre con un bellissimo "Dr. Akagi" di Imamura Shoei (cognome e nome, secondo l'uso giapponese).

Titolo

Regista

Paese (anno)

Data proiezione

Dr. Akagi Shoei Imamura Giappone, Francia (1998) 17-18 nov 1999
Il colore della menzogna Claude Chabrol Francia (1999) 24-25 nov 1999
Orphans Peter Mullan UK (1998) 1-2 dic 1999
La mela Samirah Mahkmalbaf Iran (1998) 15-16 dic 1999
Zona di guerra Tim Roth UK (1999) 12-13 gen 2000
Gadjo Dilo Tony Gatlif Francia (1997) 19-20 gen 2000
Camere e corridoi Rose Troche UK, Francia, Germania (1999) 26-27 gen 2000
La donna proibita Philippe Harel Francia (1997) 2-3 feb 2000
Madre e figlio Aleksandr Sokurov Russia (1997) 9-10 feb 2000
Lo specchio Jafar Panahi Iran (1998) 16-17 feb 2000
La nube Fernando Solanas Argentina, Francia, Italia, Germania (1998) 23-24 feb 2000
Rosie Patrice Toye Belgio (1998) 1-2 mar 2000
Giorno per giorno Amos Gitai Israele (1999) 15-16 mar 2000
Fire Deepa Mehta India, Canada (1997) 22-23 mar 2000
Tre piccoli omicidi Kira Muratova Russia, Ucraina (1997) 29-30 mar 2000
Ventiquattro sette Stephen Meadows UK (1997) 5-6 apr 2000
Ecstasy Generation Gregg Araki USA (1998) 12-13 apr 2000
La città perduta Jean-Pierre Jeunette Francia (1995) 19-20 apr 2000
Inquietudine Manoel De Oliveira Portogallo (1998) 3-4 mag 2000

Come è ormai tradizione, la rassegna si chiuderà l'11 maggio 2000 con la "notte dei cinefili".


Le proiezioni avvengono al cinema Ariston, via Balduino 17, Catania - tel. 095 441717 - email azdak@ctonline.it - Tutti i mercoledì (ore 18:30, 20:30, 22:30) e giovedì (ore 16:00, 18:00, 20:30, 22:30).

Tessera associativa: 75 mila lire. Tessera ridotta per studenti (fino a esaurimento): 55 mila lire.


Released online: November, 1999

Vai a inizio paginaVai alla Homepage


Giro di Vite, 1994-1999 - E-mail: giro@girodivite.it

******July, 2000
 
© 1994-2004, by Girodivite - E-mail: giro@girodivite.it