25-05-2004 - Netstrike contro Urbani

Pubblicato martedì 25 maggio 2004.

E’ stato organizzato uno sciopero telematico contro il sito del Ministero dei Beni Culturali per protestare contro l’approvazione del provvedimento Urbani.

Non poteva mancare un Netstrike contro la legge Urbani, quella che criminalizza il P2P per uso personale di film, musica e software, fino a prevedere carcere e multe pesanti. Dopo le manifestazioni tradizionali in tutta Italia e davanti al Senato, dopo un tentativo di ostruzionismo in cui sono stati coinvolti gli stessi navigatori nella realizzazione degli emendamenti, dopo una petizione on line che ha raggiunto le 50.000 firme, è l’ora del NetStrike, lo sciopero telematico, che prevede il blocco di un sito web grazie a un gran numero contemporaneo di collegamenti.

Il sito è quello del Ministero dei Beni Culturali (http://www.beniculturali.it), che fa capo a Giuliano Urbani. Il giorno è il 31 Maggio, dalle 15 alle 15.45; a meno che la legge non venga nel frattempo modificata.

Ulteriori dettagli su questo che è anche possibile definire "corteo telematico" o , meglio, in modo più trendy "Girotondo" si possono trovare su Netstrike Urbani (http://www.bobi2001.it). .. Le adesioni si possono eventualmente dare a net_urbani@bobi2001.it.

Il Netstrike è una manifestazione di massa di disobbedienza civile pienamente legittima e legale.

Connetersi in migliaia di persone contemporaneamente a una determinata pagina web offre la possibilità, ricorrendo alle nuove tecnologie, di manifestare pubblicamente. Un girotondo telematico è simbolo di una azione politica forte, una protesta pubblica che mira a rallentare, o bloccare temporaneamente, un determinato sito, senza CAUSARE ALCUN DANNO E SENZA TENTATIVI DI PENETRARE NELLA MEMORIA INFORMATICA.

E’ esattamente come un girotondo reale che, temporaneamente, blocca una determinata strada. Come in quel caso il fatto di avvertire i vigili urbani e la questura permette di prendere i dovuti provvedimenti (chiusura del traffico e controllo dell’ordine pubblico), anche nel caso del Netrstike, il fatto di avvertire può permettere ai gestori del sito di prendere i dovuti provvedimenti (potenziamento della banda e dirottamento delle visite).

Netstrike (Girotondo telematico) contro il sito www.beniculturali.it IL 31 MAGGIO, SE NON VERRA’ MODIFICATO IL DECRETO URBANI



Ultime news


 
Eventi_in_giro Eventi in giro
:.: Gli ultimi 10 articoli pubblicati