Camilleri, andrea

Antenati Storia della letteratura europea - Torna in homepage


Andrea Camilleri

Andrea Camilleri, nato a Porto Empedocle nel 1925, è stato regista e sceneggiatore per il teatro e per la tv. Ha vissuto a Roma.

Ha pubblicato due romanzi giallistici ambientati nel paese di Vigàta (=Porto Empedocle) nell'Ottocento / inizi del Novecento: La stagione della caccia (1992), Il birraio di Preston (1995). Il romanzo Un filo di fumo fu pubblicato nel 1980 da Garzanti ma non ebbe alcuna attenzione dai critici; ripubblicato nel 1997 da Sellerio, ebbe una vasta accoglienza di pubblico.

Ha dato origine a una fortunata serie di romanzi aventi come protagonista il commissario Salvo Montalbano, e ambientati nella Vigàta contemporanea: La forma dell'acqua (1994), Il cane di terracotta (1996), Il ladro di merendine (1996), La voce del violino (1997), La gita a Tindari (2000), L'odore della notte (2001). Da questi libri è stato tratto un fortunato serial tv su Le inchieste del commissario Montalbano.

Altri libri: Il gioco della mosca (1995), La strage dimenticata (1984), La bolla di componenda (1993), La concessione del telefono (1998), Il corso delle cose (1998; il libro era stato pubblicato nel 1978, adattato per la tv con il titolo: La mano sugli occhi), Il re di Girgenti (2001).

Nel 2000 è stato pubblicato un libro-dialogo in cui Camilleri ripercorre parte della sua vicenda biografica: La testa ci fa dire: dialogo con Andrea Camilleri, di Marcello Sorgi (Sellerio 2000).

Testi

Teniamoci in contatto...

Letture

Montalbano, Maigret di Sicilia, di stefano malatesta (repubblica, 1997)

Contesto

L'Italia dopo il 1989

 


Homepage | Dizionario autori | Autori aree linguistiche | Indice storico | Contesto | Novità
 [Up] Inizio pagina | [Send] Invia a un amico | [Print] Stampa | [Email] Mandaci una email | [Indietro]
Europa - Antenati - la storia della letteratura europea online - Vai a inizio pagina  © Antenati 1984- , an open content project