Vasilis Vasilikòs

Antenati Storia della letteratura europea - Torna in homepage


Vasilis Vasilikòs

Vasilis Vasilikòs nacque a Cavalla nel 1934. In seguito al colpo di stato del 1967 visse in esilio in Francia e poi in Italia. Dopo un'opera di ispirazione mitologica come Racconto di Giasone (1951), ha scritto racconti e romanzi di carattere politico.

Tra questi è soprattutto noto Z (1966), da cui si ebbe una celebre versione cinematografica ("Z : l'orgia del potere") per la regia di Costa Gravas, che racconta l'assassinio del leader di sinistra Lambrakis. Minori sono L'arpione (Le fusil-harpon) che descrive il sequestro di un ufficiale nordamericano, il personaggio del colonnello John Foster John descritto in toni grotteschi, in Grecia, ad opera di un gruppetto di giovani aiutati da una giovane francesina.

E L'assassinicida (Le meurtricide) che narra con toni documentaristici dell'eliminazione di un dissidente greco all'estero, compiuta con la complicità della polizia.

Letture

Una realtÓ sopravvissuta ai colonnelli, di Massimo Raffaeli (Il Manifesto, 8 agosto 2003)

Contesto

Grecia (1939-1989)



Homepage | Dizionario autori | Autori aree linguistiche | Indice storico | Contesto | Novità
 [Up] Inizio pagina | [Send] Invia a un amico | [Print] Stampa | [Email] Mandaci una email | [Indietro]
Europa - Antenati - la storia della letteratura europea online - Vai a inizio pagina  © Antenati 1984- , an open content project