Ferenc Herczeg

Antenati Storia della letteratura europea - Torna in homepage


Ferenc Herczeg


Ferenc Herczeg nacque a Versec nel 1863 (morì a Budapest nel 1954). Era un tradizionalista e un conservatore. Si rivolse ai gusti e alle idee della borghesia con la sua rivista letteraria Uj idök (Tempi nuovi) fondata nel 1894. Herczeg ebbe grande notorietà grazie ai suoi romanzi storici: I pagani (1902), Il corriere della regina (1909), I sette svevi (1916), Luna calante (1922), Bianchi e rossi (1930), La casa gotica (1939). E ai drammi: Bisanzio (1904) in cui descrisse le conseguenze del disfacimento della classe conservatrice, La volpe azzurra (1917) che si rifà al teatro occidentale di ispirazione psicologica, Il cavaliere nero (1919), L'ultimo ballo (1932).



[1997]


Homepage | Dizionario autori | Autori aree linguistiche | Indice storico | Contesto | Novità
 [Up] Inizio pagina | [Send] Invia a un amico | [Print] Stampa | [Email] Mandaci una email | [Indietro]
Europa - Antenati - la storia della letteratura europea online - Vai a inizio pagina  © Antenati 1984- , an open content project