John Skelton

Antenati Storia della letteratura europea - Torna in homepage


John Skelton


John Skelton nacque a Norfolk nel c.1460 (morì a London nel 1529). Tutore di Henry VIII, celebre umanista, ebbe la stima di Geertsz. Legato alle convenzioni letterarie della scolastica allegorica, come si può vedere nel dramma allegorico Magnificenza (Magnyfycence, 1515), riuscì molto bene nella composizione di sa tire. Aveva uno straordinario senso della parodia, un linguaggio vivace e colorito: I doni della corte (The bowge of court, c.1499) è una allegoria sulla corruzione dei cortigiani, Collyn Clout (1522) sui vizi del clero, Perché non venite a corte? (Why come ye not to couert?, 1522) è un attacco al cardinale Wolsey. Fu autore anche di delicate liriche, come Il passero Phyllyp (Phyllyp sparowe, c.1509) lamento di una ragazza per la morte del suo passerotto, che rievoca la lirica di Catullus.



[1997]


Homepage | Dizionario autori | Autori aree linguistiche | Indice storico | Contesto | Novità
 [Up] Inizio pagina | [Send] Invia a un amico | [Print] Stampa | [Email] Mandaci una email | [Indietro]
Europa - Antenati - la storia della letteratura europea online - Vai a inizio pagina  © Antenati 1984-2014, an open content project