Johann Christoph Gottsched

Antenati Storia della letteratura europea - Torna in homepage


Johann Christoph Gottsched


Johann Christoph Gottsched nato a Königsberg nel 1700 (morì a Lipsia nel 1766), seguì l'estetica illuministica. Influenzato da Wolff e Boileau propugnò una poesia che unisse alla verosimiglianza e alla chiarezza un intento di elevazione morale. Si veda il suo "Saggio di una poesia critica" (Versuch einer Kritischen Dichtkunst vor die Deutschen, 1730), giungendo così a rifiutare le opere di Shakespeare, Milton, Klopstock. Applicò questi princìpi nelle sue tragedie, tra cui Cato morente (Sterbender Cato, 1732), che a noi sembra oggi una fredda opera di imitazione. Gottsched fu una figura dominante del suo tempo, ammirato per lo stile semplice e lindo. Fu tra i maggiori attaccati poi, in nome della libertà creativa.



[1997]


Homepage | Dizionario autori | Autori aree linguistiche | Indice storico | Contesto | Novità
 [Up] Inizio pagina | [Send] Invia a un amico | [Print] Stampa | [Email] Mandaci una email | [Indietro]
Europa - Antenati - la storia della letteratura europea online - Vai a inizio pagina  © Antenati 1984-2013, an open content project