Sei all'interno di >> GiroBlog | L’Uomo Malpensante |

AA.VV. "L’Ultimo Califfato" (Il Mulino - a cura di Massimiliano Trentin)


L’organizzazione dello Stato Islamico in Medio Oriente
mercoledì 28 giugno 2017 , Inviato da Emanuele G. - 480 letture

E’ incredibile notare il numero di pubblicazioni uscite nell’ultimo periodo riguardanti l’IS (acronimo per "Islamic State") o lo Stato islamico od ancora il Califfato. Questo non per seguire un trend commerciale, ma perché si ha la netta sensazione che quanto successo fra Iraq e Siria a partire dal luglio del 2014 avrà conseguenze stabili nell’intera regione per i decenni a seguire.

Pertanto, non dobbiamo liquidare l’IS/Stato islamico/Califfato alla strega di un pittoresco medievale in piena "età liquida", bensì come un problema serio maledettamente serio che sta rivoluzionando le dinamiche e le strategie geopolitiche nella regione e che causerà movimenti sussultori nell’intero mondo arabo e islamico.

Su questa lunghezza d’onda si inserisce un libro di recente pubblicazione a cura del Mulino. Una casa editrice che già da tempo sta svolgendo una preziosa attività di divulgazione in riferimento alle questioni arabe e islamiche. Il libro che sto recensendo è un collage di alcuni scritti molto interessanti sul c.d. "Stato islamico".

Tutti questi scritti, mi pare, hanno un leit-motiv e cioé analizzare in maniera metodica e senza preconcetti un fenomeno - quello dell’IS - che non è nato l’altro ieri, ma è figlio di un disastro chiamato Medio Oriente. Un disastro che comincia decenni orsono e che gli enormi interessi in campo non hanno mai permesso di risolvere una buona volta per tutte...

Gli scritti si occupano di comprendere le dimensioni dello Stato islamico, la genesi in Iraq di tutti quei prodromi all’IS, di investigare sulla base dello Stato islamico ossia le tribù di Ninive, le ambivalenze delle politiche regionali, l’ideologia del Califfato, la sua organizzazione, le relative risposte regionali e cosa ci insegna quanto sta accadendo a poche ore di aereo da noi.

Un libro "pesante" nel senso che affronta scottanti tematiche con piglio scientifico e realista. Credo l’unica modalità possibile per affrontare sul serio un immane cataclisma che si è abbattuto su tutto il Medio Oriente, ma anche su noi occidentali che giochiamo gli scomodi ruoli di pifferai magici e di vittime predestinate.

- Photo credits:

La foto di copertina ci è stata fornita dalla casa editrice


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica