Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Immigrazioni |

Yemen: lo scenario più probabile per il 2017 è la fame

Messo al bando dal presidente Trump, inserito nella black list, lo Yemen rientra sempre di diritto nella lista dei paesi del terzo mondo. (Un articolo da www.agire.it)

di Redazione - mercoledì 8 febbraio 2017 - 4158 letture

Secondo il sottosegretario agli Affari Generali delle Nazioni Unite Stephen O’Brien, in Yemen due milioni di persone necessitano di cibo urgentemente per sopravvivere e 14 milioni sono in stato di necessità. La malnutrizione infantile è aumentata del 63% nell’ultimo anno e bambini sotto i 5 anni muoiono per cause prevenibili ogni dieci minuti.

JPEG - 73.2 Kb
Why did you kill my family

Gli effetti combinati dell’estrema povertà, della guerra e dell’embargo imposto dalla coalizione guidata dall’Arbia Saudita, hanno creato condizioni al limite delle possibilità umane.

Mr O’Brien ha invitato la coalizione, sostenuta da Stati Uniti e Regno Unito e altri paesi occidentali, a rimuovere la no-fly zone e riaprire l’aeroporto di San’a.

Il blocco sta avendo un impatto enorme sui civili, impedendo sia l’accesso dei farmaci e dei beni di prima necessità che la possibilità di espatrio per oltre 20.000 yemeniti che hanno urgente bisogno di cure mediche specialistiche all’estero.

Come se non bastasse, la scorsa settimana lo Yemen è stato teatro di bombardamenti americani, i primi voluti da Trump per eliminare pericolosi terroristi dello Stato Islamico. Nei bombardamenti della provincia di Al Beida sono morte 57 persone, tra cui 16 civili.

“Il conflitto in Yemen è in questo momento la più grave emergenza alimentare del mondo. Se non ci sarà un intervento immediato lo scenario più probabile per il 2017 è la fame.” Conclude O’Brian.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -