Sei all'interno di >> :.: Culture | Arte |

XXIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Da giovedì 25 a domenica 28 novembre 2021 a Paestum presso il Tabacchificio Cafasso, la Basilica, il Parco Archeologico e il Museo Nazionale.

di Redazione - sabato 27 novembre 2021 - 2165 letture

La XXIII edizioDne della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà da giovedì 25 a domenica 28 novembre 2021 a Paestum presso il Tabacchificio Cafasso, la Basilica, il Parco Archeologico e il Museo Nazionale. La BMTA si conferma un evento unico nel suo genere: sede del primo e più grande Salone espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico; luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati all’archeologia e al turismo; occasione di incontro per addetti ai lavori, operatori turistici e culturali, viaggiatori, appassionati, mondo scolastico e universitario; opportunità di business con il Workshop tra la domanda e l’offerta del turismo culturale. Un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCO e UNWTO oltre che da 100 espositori di cui 20 Paesi esteri, circa 70 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 100 operatori dell’offerta, 100 giornalisti accreditati.

Luogo: Tabacchificio Cafasso, Basilica, Parco Archeologico, Museo Nazionale

IL MIC A PAESTUM: quattro giorni dedicati all’archeologia con uno sguardo oltre i confini nazionali Da giovedì 25 a domenica 28 novembre 2021, con il coordinamento del Servizio VI del Segretariato generale, il Ministero della cultura parteciperà alla XXIII edizione della BMTA - Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum.

Alla storica manifestazione culturale, che quest’anno si svolgerà al Tabacchificio Cafasso, sito di archeologia industriale a Capaccio di Paestum, il MiC sarà presente con uno spazio espositivo di 360 mq e ben 37 incontri, che vedono coinvolti 121 relatori, afferenti alle Direzioni generali e agli Istituti del Ministero, che si confronteranno con addetti ai lavori, stakeholder, buyer, operatori turistici e culturali, mondo studentesco.

I 37 Incontri del Ministero della Cultura coordinati dal Servizio VI del Segretariato Generale saranno trasmessi in diretta sulla pagina Facebook della BMTA, clicca qui per seguire gli incontri

Una presenza corposa, quella del MiC, a sottolineare l’importanza che l’archeologia riveste nella storia e nella cultura del nostro Paese e il ruolo che, in questo contesto, assume il Ministero della cultura nella protezione, valorizzazione e promozione di questa ricchezza. Un patrimonio archeologico e museale diffuso su tutto il territorio nazionale.

Giorni di intenso dibattito intorno all’archeologia, declinata nelle specifiche tematiche affrontate nei numerosi convegni e nello spazio espositivo allestito con video, pannelli e realtà immersive, che testimonieranno le attività delle Direzioni generali, degli Istituti e delle Soprintendenze, mettendo a fuoco le specificità di un patrimonio archeologico che rivela la sua straordinaria unicità e qualità soprattutto grazie al continuo progresso nelle tecniche e negli strumenti di indagine.

Vari i contributi dedicati a esperienze, progetti e mostre di archeologia in realtà virtuale e tradizionale, e molte le tematiche affrontate: dall’innovazione tecnologica alla tutela e conservazione del patrimonio archeologico e alla sua valorizzazione in chiave esperienziale, fino alle indagini archeologiche con uno sguardo sul patrimonio archeologico subacqueo.

Una finestra si aprirà anche sull’Europa la mattina del 26 novembre nel seminario dedicato al tema “Gli Itinerari culturali del Consiglio d’Europa e il turismo archeologico sostenibile”, a cura del Servizio III “Relazioni internazionali” del Segretariato generale MiC e della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali. Un appuntamento per conoscere gli Itinerari culturali del Consiglio d’Europa che rappresentano un invito alla scoperta della diversità del patrimonio culturale e naturale europeo; dei 29 itinerari certificati presenti in Italia, alcuni affrontano temi di natura archeologica, altri permettono di scoprire le aree archeologiche situate in prossimità dei loro tracciati attraverso un turismo consapevole e sostenibile. Uno spazio alle opportunità di investimento nella cultura sarà riservato nell’ambito dell’incontro “Art Bonus: quali opportunità per il sostegno all’archeologia”, sabato 27 novembre. Il convegno organizzato dal MiC insieme ad Ales S.p.A., società responsabile del programma di gestione e promozione dell’Art Bonus per conto del Ministero, approfondirà gli aspetti operativi e applicativi del credito d’imposta (pari al 65% dell’importo donato) a favore di progetti per la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio archeologico.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -