Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento |

XV Incontro Nazionale di Emergency

Quest’anno è Genova la città ospite dell’appuntamento annuale dei volontari di Emergency.

di Piero Buscemi - mercoledì 6 luglio 2016 - 3646 letture

Non potevamo mancare anche quest’anno al nostro rendez-vous con Gino Strada e il suo gruppo di amici folli. Folli perché se sognare un mondo senza più guerra, può far pensare ad un delirio incontrollabile che, più di una volta, ci ha fatto sbattere contro il muro della realtà. Ma se le alternativa è quella della filosofia autodistruttiva, allora scegliamo di essere per sempre volontari di un progetto che, come ha sottolineato Cecilia Strada, non ci fa eroi né meritevoli di un gratuito grazie. Ci rende solo umani. E se questa umanità la possiamo contrapporre all’essere assassini di civili innocenti, è un buon motivo per andare avanti.

Il programma della tre giorni di Genova, che ha visto Dario Vergassola fare da mattatore nel ruolo di mediatore tra la delicatezza degli argomenti discussi e un tentativo di sdrammatizzare una cruda realtà, è stato impreziosito dagli interventi di Erri De Luca, Paola Turci, Michela Murgia, Valerio Mastrandrea. Gli argomenti trattati si sono incrociati con le cronache di sangue di questi giorni. Gino Strada ha tenuto sottolineare come, quella che assomiglia sempre più ad una faida tra Occidente ed Oriente, rispettando le regole di questo gioco al massacro, non determinerà mai una fine. E’ alquanto palese che, per evitare ulteriori spargimenti di sangue, occorre avere il coraggio di fermare qualsiasi tipo di guerra. E se lo ha capito Vergassola, che si è autodefinito "un pirla" abbastanza intelligente da essere giunto a questa conclusione, dovrebbero essere tutti in grado di capirlo.

La realtà ha più volte manifestato una visione distorta della diatriba internazionale, dove ognuno si fa le sue ragioni in nome di un fantomatico progetto democratico o religioso. Gli interessi economici che muovono l’ago della bilancia degli affari dell’industria bellica, sommati ai nuovi "investimenti" sul capitale umano, nascosto dallo pseudonimo di immigrato, lasciano intendere una volontà condivisa a mantenere in vita una situazione precaria ed a lungo termine.

Il sacrificio di civili uccisi durante le guerre, delle quali non comprendono neanche più le motivazioni, quello di popoli in fuga in cerca di un Eldorado rappresentato soltanto dal tesoro della propria vita e che spesso si infrange in una tomba di mare, è diventato un affare di diversi milioni di euro, alla faccia di una decantata crisi economica internazionale.

Ci aggrappiamo ancora una volta alla determinazione di migliaia di volontari, che da ogni angolo d’Italia, sostengono il progetto Emergency e provano ad utilizzare la comunicazione per richiamare altre persone a condividere un’idea alternativa a questo mondo che, sembra ormai da troppi anni, avviato ad uno stallo rassegnato davanti agli eventi drammatici.

Per chi, distrattamente, non ha ancora chiara l’idea di cosa sia e cosa faccia Emergency, vogliamo ribadire i principi cardine dell’attività svolta in oltre venti anni, riportando integralmente il messaggio di presentazione dell’Associazione.

Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.

Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. L’impegno umanitario di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori. Dalla sua nascita a oggi, Emergency ha curato oltre 7 milioni di persone.

Senza distinzione di razza, colore, appartenenza religiosa. Aggiungiamo noi.

PNG - 361.2 Kb
Gino Strada abbraccia Paola Turci
PNG - 408.6 Kb
Gino Strada firma autografi
PNG - 324.8 Kb
La scrittrice Michela Murgia
PNG - 298.1 Kb
Luca Carboni e Emergency
PNG - 330.7 Kb
Luca Carboni
PNG - 373.8 Kb
Michela Murgia
PNG - 382.6 Kb
Paola Turci
PNG - 396 Kb
Vergassola e la Povertà
PNG - 390.5 Kb
Vergassola, Gino Strada e Cecilia Strada
PNG - 364.9 Kb
Vergassola


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -