Voglio le Olimpiadi della ’’mezza stagione’’

Le specialità iniziali potrebbero essere: salto del pasto, lancio del piatto, giro del tavolo, tiro della cinghia, maratona per la pensione...
di Franco Novembrini - mercoledì 4 luglio 2018 - 435 letture

Roma non ha voluto le Olimpiadi estive del 2024, Torino e Milano nicchiano su quelle invernali per questioni di localizzazione e di costi. Stufo di simili maramaldeggiamenti faccio una proposta che dovrebbe mettere tutti d’accordo e che, con poca spesa e ancor meno impianti, potrebbe fruttarci un medagliere di tutto rispetto anche grazie ai politici che ci hanno governato in questi anni.

Innanzi tutto il titolo. Essendo già occupate due stagioni la mia proposta, che oltretutto smentirebbe il fatto che non esistono più, vorrei intitolarle ’’Olimpiadi delle mezze stagioni’’ che possono essere indette in ben quattro periodi dell’anno con un vantaggio evidente per la tempistica meno ferrea di quelle classiche; per di più le specialità di cui accennerò un certo numero e conto che possano essere arricchite dalla fantasia dei lettori di Girodivite, non hanno bisogno di impianti costosi e cemento armato potendosi svolgere comodamente anche in un condominio o in un piccolo parco di paese.

Le specialità iniziali potrebbero essere: salto del pasto, lancio del piatto, giro del tavolo, tiro della cinghia, maratona per la pensione e messa sul lastrico con sfratto esecutivo. Come ho detto conto sulla collaborazione dei lettori per ampliare l’elenco delle specialità.

Ho accennato all’inizio che l’idea mi è venuta dall’operato dei politici ’’bravi e preparati’’ (sic!) che ci hanno fin qui governato e dai dati ISTAT i quali dicono che in Italia ci sono 5 milioni di poveri assoluti e sono in aumento come lo spread e, capirete, che sono potenziali atleti da podio in una simile Olimpiade. Certo sarà forte la concorrenza dei rifugiati africani e di quanti fuggono da guerre e carestie ma tutto sommato non siamo poi messi tanto male (ri-sic!) e un medagliere corposo potremmo portarlo a casa, salvo gli sfrattati.

CAMPIONATI MONDIALI DI CALCIO - Cambiando argomento debbo dire che ci è andata bene anche con i mondiali di calcio e cercherò dispiegarlo. L’Italia e rimasta fuori eliminata dalla Svezia e evitando così, visti i valori in campo, una costosa ma breve trasferta in Russia. Abbiamo così potuto assistere a dei mondiali, ancora in svolgimento, bellissimi tecnicamente e che dimostrano che una partita di calcio può essere vissuta con intensità e senza episodi di teppismo sia dentro che fuori dagli stadi.

Ma c’è un’altra occasione di risparmio per l’Italia, il mancato acquisto da parte della Rai dei diritti tv che ha impedito alle faraoniche troupe ’’raiote’’ pronte a partire a nostre spese per poi fare telecronache con commenti da osteria da parte di certi telecronisti. Ho potuto godere, quando l’ho ritenuto, di vedere la partita senza commenti sentendo però i rumori dello stadio e la passione che ne deriva come essere presenti da parte del pubblico oppure di assistere alle partite, con riprese e replay perfetti, con i commenti dissacratori della Gialappas Band (ex Rai) con gli sfottò adeguati allo spettacolo. Il tutto, come dicevo, a costo zero.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -