Sei all'interno di >> GiroBlog | L’Uomo Malpensante |

Vishaal Kishore "Ricardo’s Gauntlet" (Anthem Press)

Un saggio che smantella i principi della c.d. "mainstream economy" e del libero scambio
di Emanuele G. - mercoledì 12 novembre 2014 - 1525 letture

Vishaal Kishore è professore alla Scuola di Pubblica Amministrazione di Melbourne (Australia) nonché esperto di politiche e strategie di governo. Inoltre svolge il ruolo di amministratore pubblico sempre in Australia. Di recente ha scritto per conto della casa editrice inglese Anthem Press un saggio piuttosto importante sul principio riccardiano dei vantaggi comparati e della specializzazione nazionale intitolato "Ricardo’s Gauntlet".

Ecco come presente il succitato saggio il professore Duncan Kennedy del dipartimento di legge dell’Università di Harvard:

" “Ricardo’s Gauntlet” is a brilliant tour de force. Mainstream economists unanimously argue that the logic of comparative advantage and national specialization makes a rigid adherence to free trade the best policy for everyone, all the time, everywhere. Kishore devastates the argument. This is a powerful and timely contribution to the growing body of technically excellent alternatives to a stultifying orthodoxy. "

Il saggio avanza tutta una serie di critiche ai trend correnti dell’economia in riferimento alle politiche del libero scambio. Tutto ruota attorno a quanto nel corso dell’Ottocento David Ricardo aveva teorizzato. Ossia i vantaggi comparati. Il professore Vishaal Kishore parte dal classico esempio riccardiano di comparazione fra l’Inghilterra e il Portogallo. In apparenza le cose dimostrano di avere un senso. Ma quando si approfondisce l’esame delle caratteristiche e delle dinamiche allora il tutto comincia ad assumere i connotati del miraggio. Il che rende le teorie sulla comparazione e il libero scambio prive di quella persuasione che dovrebbero invece avere. Anzi depotenzia e di molto tali teorie.

Il saggio ha il merito di non confinare la discussione in un ambito meramente economicista. Anzi cerca di allargare la riflessione su libi più spiccatamente sociali e sociologici. Per certi versi sottopone i vantaggi comparati all’esame della validità sociale dei medesimi. "Ricardo’s Gauntlet" sviluppa il dibattito con lo scopo di dimostrare la fragilità delle teorie di riferimento. Fragilità che non investe soltanto l’ambito economicista, bensì quello ideologico ed etico del libero scambio.

L’autore propone, quindi, un modello di disaggregazione del libero scambio in tutte le sue parti per giungere al cuore del problema. Un approccio non proprio otodosso ed anzi parecchio eterodosso. Il libero scambio soffre di pecche già a partire dai suoi elementi costitutivi. Il fallimento di questo modello economico limita in maniera pericolosa la nostra comprensione di ciò che è giusto o sbagliato. Con conseguenze facilmente immaninabili dal punto di vista sociopolitico.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -