Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Lavoro |

Venerdì 4 ottobre giornata di mobilitazione nazionale USB

Per i lavoratori e i delegati licenziati
di Redazione Lavoro - mercoledì 2 ottobre 2019 - 927 letture

Il Coordinamento Nazionale USB, riunito a Roma il 21/22 settembre, esprime tutta la propria solidarietà attiva ai 33 lavoratori della logistica, tutti aderenti al nostro sindacato licenziati da una cooperativa subappaltatrice della multinazionale GLS per aver scioperato a seguito di una pesante aggressione subita da uno di loro da parte di un altro operaio.

csm_usb_logistica_d2888dca47

Con lo sciopero si chiedeva all’azienda di garantire la sicurezza e l’incolumità di tutti nel magazzino. Il giudice, cui ci eravamo rivolti con un art.28, ha ritenute che questa iniziativa di sciopero si configurasse come un’assenza ingiustificata, derubricando quell’episodio ad uno scontro tra bande.

Che un giudice decida se un’azione di sciopero, regolarmente indetta, debba essere dichiarata assenza ingiustificata rappresenta un pericoloso precedente, poiché entra direttamente nel merito delle prerogative del sindacato, della sua libertà di scelta e della sua indipendenza, considerato anche che una tale decisione va a ledere il diritto soggettivo, quello di sciopero, che la nostra Costituzione assegna ad ogni lavoratore e lavoratrice del nostro paese.

Ai 33 facchini e alle loro famiglie assicuriamo di voler mettere in atto ogni iniziativa necessaria per il ritiro di questi assurdi licenziamenti, a partire dalla giornata del 4 ottobre prossimo, quando terremo in molte città manifestazioni di protesta.

Allo stesso tempo, il Coordinamento Nazionale USB esprime tutta la sua e solidarietà ai nostri delegati licenziati da Publiacqua di Firenze, dalla Coop di Montevarchi, da Arcelor Mittal a Taranto e dal Teatro la Fenice a Venezia.

Non possiamo non ritenere che tutti questi episodi facciano parte di un clima intimidatorio e repressivo teso ad eliminare ogni possibilità di conflitto nei confronti di chi non si piega alla logica delle compatibilità e della subordinazione ai voleri e alle necessità ai poteri forti, economici e sociali e politici.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -