Una Nuova Era (un contributo) di Sergio Ragaini

Insomma: pare proprio che questo clima stia impazzendo! Tenuto conto che in determinate zone questa situazione perdura da diverso tempo. Tutti, credo possono capire cosa potrebbe provocare una temperatura di questo tipo in luoghi solitamente glaciali, in pieno inverno.

di Enzo Maddaloni - sabato 5 gennaio 2008 - 2421 letture

Mi è giunto questo importantissimo contributo di Sergio Ragaini via email che ritengo importante pubblicare cosi com’è:

A proposito di Nuova Era e passaggi di vario tipo.

Guardavo, attraverso il comodo servizio di "Yahoo Widget". Si può scaricare da Internet un’utility molto piacevole che permette di visualizzare anche le temperature e le previsioni del tempo in qualsiasi città del Pianeta) le temperature nel Mondo. Come saprete, qui in questi giorni è abbastanza freddo. Con temperature anche di alcuni gradi sotto lo zero.

E’ interessante vedere come il clima è distribuito. Subito si nota come alcune zone siano piuttosto fredde. Ankara, in Turchia, è in questo momento (23 circa) a -7°C. Istanbul è a +1. Per il luogo, è piuttosto freddo.

Ci si aspetterebbe, quindi, che l’Europa del Nord sia molto fredda. Ma osservando, si vede subito che la situazione è molto differente. Helsinki, in Finlandia, è a +4. E piove.

La stessa sorte tocca a Kuopio, nella Zona dei Laghi Finlandesi, decisamente più a nord. Sempre con leggera pioggia e +4°C.

Ma anche altri luoghi scandinavi subiscono la stessa sorte. Stoccolma è a +5, ad esempio.

Spostandosi più a nord, a 500 km circa a nord di Oslo (a +1) abbiamo Trondheim, sempre ad 1 grado. Oltre il Circolo Polare Artico, a Tromso, abbiamo +1. Ma due settimane fa questa località era addirittura a +7! E pioveva!

Sotto zero abbiamo Hammerfest (-3). Ma siamo vicini a Capo Nord! Vaasa, in Finlandia, è a +4 e piove. Piove con +3 anche a Tampere, a nord - ovest di Helsinki.

Insomma: pare proprio che questo clima stia impazzendo! Tenuto conto che in determinate zone questa situazione perdura da diverso tempo. Tutti, credo possono capire cosa potrebbe provocare una temperatura di questo tipo in luoghi solitamente glaciali, in pieno inverno.

A Reykjavik, in Islanda, nevica, ma con +1 di temperatura. La scorsa settimana pioveva con +10!

Anche qui la situazione è anomala. Tenuto conto che in questa zona, nel 1993, ho trovato una massima, in piena estate, di 14 gradi.

Il clima sta cambiando. Sembra quasi che la terra riceva il calore del sole in modo differente.

Sembra che la variazione del campo magnetico terrestre stia provocando sconvolgimenti anche in questo.

Sembra quasi che il calore del sole non giunga più come prima nelle varie zone del Pianeta. Ma giunga in modo differente.

Forse la frequenza (risonanza di schuman) su StazioneCeleste.it della terra, di cui parlavo, alzandosi, provoca variazioni anche di questo tipo.

O forse, mi piace anche pensarlo, il Logos di questo Sistema Solare (il Sole, appunto) ci sta dicendo qualcosa. Forse queste variazioni climatiche ci stanno avvertendo che un cambiamento sta avvenendo.

Forse, la Nuova Era passa anche da questi cambiamenti.

Una variazione nel campo magnetico terrestre può provocare anche fenomeni di questo tipo, in teoria.Dove fa caldo laddove faceva freddo, e freddo nei luoghi prima più caldi.

Quando il campo magnetico terrestre dovesse scomparire, ci sarebbe un’inversione dei poli, quasi repentina.

Ma queste variazioni climatiche, davvero particolari (è particolare trovare temperature decisamente sopra lo zero in luoghi dove, solitamente, la temperatura è di molti gradi al di sotto!), mostrano che sta cambiando qualcosa.

L’inquinamento, l’effetto serra e così via, vi sono. Ma non credo che basti per qualificare queste situazioni così anomale.

Occorre considerare anche i mutamenti che la Terra sta attraversando.

E non soltanto la Terra. L’atmosfera di Marte, negli ultimi 10 anni, ha raddoppiato la densità. I Pianeti sono sempre più visibili nel Cosmo.

Interessante, in merito, è l’articolo sul Sito di Giuseppe Bufalo: LucideiMaestri.it Qualcosa sta succedendo. E non si può negare.

Credo che fenomeni climatici come quelli da me descritti, che stanno spostando, di fatto, il clima terrestre, possano farci capire che i cambiamenti sono in effetti molto veloci.

Ricordo quando, negli anni 80, andavo all’Università a Pavia. Le temperature erano molto più basse, nevicava molto e così via.

Oggi il clima è differente. E non in tempi "geologici", ma in un arco di circa 20 anni. Un’inezia, da punto di vista cosmico!

Come diceva Gianpiero Abbate, però, tutto avviene a salti. Basta osservare un elettrone, che salta di livello quando ha raggiunto una certa energia, per capirlo.

Ora sta succedendo questo: la terra sta cambiando la sua energia. La sua frequenza, la sua "onda", è salita tantissimo in brevissimo tempo. E sale in modo ritmico.

Sale la frequenza della Terra. Deve salire anche la nostra. Come dicevo prima, è il momento di tecniche spirituali veloci.

Credo che sia il momento di lasciare le lente tecniche, dei "tempi lunghi". Occorre, secondo me, decidere di cambiare "qui ed ora". Lo sento davvero, in questo momento.

Occorre lavorare per riprogrammare i nostri archetipi negativi, sia quelli individuali, che quelli collettivi.

Le tecniche di oggi devono andare sempre di più in questa direzione. Credo sia il momento di lasciare tecniche lente, con trattamenti psicoanalitici che durano anni, e pratiche spirituali che parlano di molte vite ancora.

Occorre decidere di cambiare oggi. E trovare il modo di farlo. Occorre prendere coscienza che la nostra vita deve cambiare in fretta.

Occorre alzare la nostra vibrazione interiore. E occorre farlo in modo veloce.

Le nuove tecniche di questa Era, dal Counseling alle tecniche basate sui flussi di Energia, servono allo scopo in modo positivo. Occorre decidere di riprogrammare le nostre vite. In tempi brevi e veloci.

Siamo in un’epoca veloce. E questa velocità aumenta in ogni senso: dalle comunicazioni agli scambi di informazioni. Occorre tenere il passo.

Solo così, davvero potremo essere pronti a quanto potrà accadere. Se noi saremo sulla frequenza d’onda giusta, nulla potrà colpirci.

Ma occorre davvero, sempre di più, cercare tecniche rapide. Che in breve tempo ci facciano prendere coscienza del nostro Sé. E che ci portino a cambiare rapidamente.

La velocità può essere tutto, nella Nuova Era. E deve essere al passo con quanto sta accadendo.

Come già dicevo, non c’è più posto per lavori lunghi e lenti. In questo caso, il motto: "Chi va piano va sano e va lontano" non funziona. I cambiamenti lenti, oggi, sono i meno sicuri. Almeno interiormente. Quelli più rapidi sono più efficaci e più duraturi. Almeno così sento.

Occorre essere pronti. E, parafrasando Dalla, "Io mi sto preparando, ma non è una novità".

di Sergio Ragaini

Info il suo sito: SoffioDiPoesia


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -