Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

Un successo a metà per Biagio

Alle 21 e 30 si sono spente le luci e il cantautore ha iniziato puntualmente la prima tappa del suo tour “Convivendo parte seconda”. Ma...

di Daniela Ciranni - giovedì 27 ottobre 2005 - 5098 letture

È stato un tripudio d’applausi il concerto che si è tenuto al Palasport di Palermo il 23 ottobre. Star indiscussa della serata Biagio Antonacci che in due ore ha ripercorso più di dieci anni di musica e grandi successi. Alle 21 e 30 si sono spente le luci e il cantautore ha iniziato puntualmente la prima tappa del suo tour “Convivendo parte seconda”.

Da “Iris” a “Pazzo di lei”, da “Liberatemi” a “Convivendo”, la gente ha cantato con grande entusiasmo. Soprattutto le donne, che erano più dell’ottanta percento, hanno gradito la performance di Biagio che ha giocato con il pubblico palermitano facendolo saltare per buona parte del concerto.

Ma non è andato tutto per il verso giusto. Già prima di entrare nel Palasport si è assistito ai primi problemi.

Alle 21 i biglietti omaggio da ritirare presso il botteghino erano terminati in modo inspiegabile, quando finalmente sono arrivati i pass le persone addette non sono riuscite a dividerli in tempo opportuno e la gente è riuscita a entrare soltanto a concerto già iniziato.

Ma la cosa inspiegabile davvero è come tante ragazze sono riuscite a salire sul palco durante il concerto senza farsi vedere dalla sicurezza che probabilmente pensava a qualcos’altro. Strano ma vero, è addirittura salito un bambino di un anno e mezzo insieme alla madre. Tutto ciò sembra irreale ma è successo davvero il 23 sera. E’ anche strano che a fine concerto la gente si trovasse in fila per uscire dal Palasport con il cancello aperto soltanto a metà e, grazie a due fans di Biagio, si è riuscito a risolvere anche questo piccolo problema.

Tirando le somme il concerto è stato un gran bello spettacolo, ma per quanto riguarda la sicurezza e la gente del botteghino è meglio sperare che a Palermo problemi del genere non si ripetano più.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -