Sei all'interno di >> Flash |

Ultimo saluto a Ang Rita, fu il primo a scalare per 10 volte l’Everest

di Redazione - mercoledì 23 settembre 2020 - 460 letture

Centinaia di alpinisti, amici, appassionati di montagna e ammiratori si sono riuniti in Nepal oggi per dare l’ultimo saluto a Ang Rita, il primo uomo a scalare l’Everest 10 volte. Il corpo è stato cremato secondo i rituali buddisti due giorni dopo il decesso. Ang Rita è morto a 72 anni dopo una lunga malattia. Avvolto in bandiere buddiste, fiori e sciarpa color crema, Ang Rita è stato portato su un camion decorato dal monastero sherpa alla periferia di Kathmandu al luogo di cremazione nel cuore della città. Centinaia di persone si sono messe in fila al monastero per rendere omaggio allo scalatore, conosciuto come il "leopardo delle nevi". Tra questi il ministro del turismo del Nepal Yogesh Bhattarai.

"Questa è una perdita insostituibile non solo per il Nepal ma anche per l’intera comunità alpinistica. È stato il motivo per cui gli alpinisti nepalesi hanno ottenuto riconoscimenti in tutto il mondo", ha affermato Tika Ram Gurung della Nepal Mountaineering Association, l’organismo che riunisce alpinisti e guide nepalesi. Ang Rita era un eroe nazionale ed è stato tra le prime guide sherpa riconosciute a livello internazionale per le sue imprese alpinistiche. Tutte le sue scalate della montagna più alta del mondo, a 8.850 metri, furono portate a termine da Ang Rita tra il 1983 e il 1996, senza ricorso a bottiglie di ossigeno, neanche d’inverno. Lo scalatore defunto, la cui tecnica viene insegnata nelle scuole nepalesi di alpinismo, era anche noto per il suo impegno in progetti di tutela ambientale e della biodiversità dell’Himalaya. Dal 1996 diversi alpinisti hanno superato il suo record. Kami Rita, che non è parente, ha scalato la montagna più alta del mondo 24 volte. Ang Rita lascia una figlia e due figli.

- See more at: http://www.rainews.it


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -