Sei all'interno di >> :.: Culture | Teatro |

Trafficu ppi nenti

Libero omaggio a “Molto rumore per nulla” di William Shakespeare con: Livio Bisignano, Tino Calabrò, Simona Fiordaliso, Fabio La Rosa, Federico Pandolfino, Maria Domenica Terranova, Giada Vadalà, Ivana Zimbaro

di Redazione - sabato 20 agosto 2011 - 5522 letture

Il mistero sulla vita di William Shakespeare ha favorito nel corso dei secoli teorie che hanno cercato di dimostrare come in realtà Shakespeare non fosse inglese, ma danese o australiano o toscano. Una di queste teorie vorrebbe che Shakespeare fosse addirittura messinese. E gli appigli per supportarla non mancano.

In un articolo del “Times” in data 8 Aprile 2000 è riportato la tesi del Prof. Martino Iuvara di Ustica secondo il quale William Shakespeare sarebbe nato proprio a Messina sotto il nome di Messer Michelangelo Florio. Egli, di religione calvinista, secondo questa ricostruzione, dovette scappare dalla sua Messina alla volta di Londra a causa della Santa Inquisizione. Pare che il cognome della madre fosse Crollalanza e da qui a “Scrolla – la – lancia” che in inglese diventa “shake the speare”, il passo è breve.

Forse questo mistero e quest’incertezze sulla sua identità confermano come Shakespeare in realtà sia di tutti: è dell’uomo, è l’uomo con tutte le sue domande senza risposta sulla vita e sulla morte, e per questo, come i tragici greci e come alcuni autori del Novecento, va oltre i regionalismi e i confini. Con TRAFFICU PPI NENTI non vogliamo dare particolari interpretazioni di Molto rumore per Nulla, il testo shakespeariano ambientato a Messina.

Taormina Arte “Un palco a Messina” è un esperimento nuovo affinchè il Festival possa arrivare fuori dalle proprie mura e coinvolgere un pubblico che spesso non ha l’opportunità di seguire la rassegna taorminese, e il teatro resti sempre il mezzo primario di incontro. Abbiamo pensato di istituire una rassegna di teatro che possa incuriosire lo spettatore proponendo allestimenti interessanti ed attori noti al grande pubblico. Dal teatro antico alla magia, dallo spirito isolano alla raffinata interpretazione dodici serate esclusive di grande spettacolo.

Il fascino della parola e la raffinatezza degli attori faranno, di questa sezione, una golosità estiva dedicata a tutti i palati e le fasce d’età della città. Una possibilità da non perdere per il pubblico che potrà scegliere tra l’incanto del teatro antico di Taormina e la piacevolezza di una serata messinese sotto le stelle.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -