Todo modo para buscar...

Questa dovrebbe essere una news "politica", ma siamo oltre i deliri da dopolavoro nei bar di provincia

di Fabrizio Cirnigliaro - domenica 28 aprile 2024 - 466 letture

Ci vorrebbe una maggiore selezione nella scelta dei candidati da proporre per rappresentare il consenso popolare di un partito e non dovrebbero bastare migliaia di "libri" (sic) venduti per fare di un Generale dell’esercito il candidato capolista di un partito politico che, alle ultime elezioni europee, ha raggiunto il 30% dei voti.

La scuola non è una gara, non sono le Olimpiadi, non è neanche una caserma. "Un disabile non lo metterei di certo a correre con uno che fa il record dei 100 metri. Gli puoi far fare una lezione insieme, per spirito di appartenenza, ma poi ha bisogno di un aiuto specifico. Non sono un esperto di disabilità, ma sono convinto che la scuola debba essere dura e selettiva, perché così sarà poi la vita»". Non si comprende cosa ci sia da fraintendere.

Non è un esperto di disabilità, però ci teneva a farci sapere questo non pensiero. Invece è stato ad un Gay Pride, quindi è corretto che ci tenga a scrivere certe virili "minchiate" sui non eterosessuali. Non sono esperto delle forze dell’ordine, sono stato anche un obiettore di coscienza negli anni ’90, ma grazie allo spazio che i media e i partiti politici danno a certi personaggi, è più facile spiegare a mio figlio il perché ho deciso di non dedicare un anno della mia vita sotto il comando di simili arroganze.

Giovani che si uccidevano o che venivano ammazzati. Qualcuno si ricorda del siracusano Emanuele Scieri ucciso nel 1999 nella caserma Gamerra di Pisa? Mi piacerebbe dire che non ci sono più i generali di una volta, ma la verità è che ci sono sempre stati, hanno solo più risonanza grazie alla dura legge degli algoritmi dei social.

Non sono mai stato un disabile in una scuola, avevo un compagno in carrozzina l’anno della maturità, ne so qualcosa, ma sono stato e sono un disabile nel mondo del lavoro, e mi sono sempre fatto un mazzo tanto, anche in contesti dove l’ignoranza si tagliava con un coltello. Perché se i muscoli delle gambe sono deboli, puoi sempre spingerti con una carrozzina, ma se sei senza cervello, non c’è rimedio alcuno.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -