Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Immigrazioni |

Strappati ai loro genitori

Il governo americano sta separando le famiglie, i figli – anche piccoli – dai propri genitori che stanno cercando e sperando in una nuova vita negli Stati Uniti. L’appello di Amnesty International.
di Redazione - mercoledì 20 giugno 2018 - 496 letture

C’è un pianto che nessuno di noi potrà fermare. Ci sono voci che chiedono di riabbracciare "mamma" e "papà", ma resteranno inascoltate. Sono le voci e le lacrime di centinaia di bambini rimasti soli a causa di politiche crudeli e inumane.

Sono i bambini che cercavano con i loro genitori di superare la frontiera tra Messico e Stati Uniti fuggendo da persecuzioni e terribili violenze. E che il governo degli Stati Uniti, in nome della "tolleranza zero", sta torturando imponendo loro una separazione atroce e violenta.

Il governo americano sta separando le famiglie, i figli – anche piccoli – dai propri genitori che stanno cercando e sperando in una nuova vita negli Stati Uniti. I bambini vengono portati via, separati dai loro genitori al confine e abbandonati in rifugi governativi, spesso a centinaia di miglia di lontananza dalla loro famiglia, anche quando è stato possibile dimostrare, attraverso documenti, il diretto legame di parentela. Queste famiglie devono restare unite nella richiesta di asilo negli Stati Uniti.

JPEG - 86.3 Kb
Messico

Queste persone, invece di essere in grado di richiedere asilo in dignità e in sicurezza, vengono trattate in maniera crudele. I bambini vengono portati via, separati dai loro genitori al confine e abbandonati in rifugi governativi, spesso a centinaia di miglia di lontananza dalla loro famiglia, anche quando è stato possibile dimostrare, attraverso documenti, il diretto legame di parentela.

Le tristi immagini di bambini crudelmente separati dai genitori a seguito della politica di “tolleranza zero” adottata dal procuratore generale Jeff Sessions lascerà una macchia indelebile sulla reputazione degli Usa.

Lo staff di Amnesty International ha recentemente condotto una missione di ricerca lungo il confine sud americano, e preliminarmente concluso che dal 2017 il Dipartimento della sicurezza interna (DHS) sta separando in maniera forzata e crescente i bambini dai loro genitori o tutori quando queste famiglie richiedono l’asilo.

La separazione di famiglie che cercano asilo è una chiara e grave violazione dei diritti umani, che rende vittime sia i genitori sia i bambini, e rappresenta inoltre una violazione degli obblighi degli Stati Uniti secondo il diritto d’asilo.

FIRMA L’APPELLO


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -