Siracusa: Nuova soppressione di treni

De Benedictis (DS): “LA REGIONE INTERVENGA SE TRENITALIA CI LASCIA A PIEDI”

di Redazione - mercoledì 19 ottobre 2005 - 2477 letture

“Non si può restare a guardare di fronte alla soppressione di ben 8 treni che collegano Siracusa e la Sicilia con Milano, Roma e Torino.” Lo sostiene l’on. De Benedictis, deputato regionale dei DS, che sull’argomento ha presentato oggi una interrogazione urgente al Presidente Cuffaro ed all’Assessore ai Trasporti, on. Granata.

“Non vorremmo che dietro la comprensibile motivazione della pulizia dei convogli - afferma l’esponente diessino - si presentasse il rischio di una ulteriore riduzione del servizio ferroviario in Sicilia. I servizi sostitutivi annunciati da TRENITALIA non sono infatti tali da assicurare la stessa frequenza e qualità dei collegamenti soppressi, che erano già sotto i livelli minimi”

“La nostra regione è lontana dal resto d’Italia - prosegue il deputato - e non può permettersi un ulteriore peggioramento dei collegamenti ferroviari col nord, indispensabili per migliaia di cittadini e lavoratori.

“In questi anni abbiamo ascoltato solo parole ma tutto è rimasto come prima e peggio di prima. Sia questa l’occasione - invita De Benedictis - per voltare pagina. Il governo Cuffaro intraprenda con quello nazionale, nonché con FS S.p.A. e Trenitalia una battaglia seria per ottenere una crescita vera della rete ferroviaria in Sicilia ed un miglioramento del servizio reso”


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -