Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Curiosità |

Si è conclusa la 18° edizione del Cous Cous Fest

Record di presenze all’appuntamento annuale a San Vito Lo Capo con l’Italia e Mauritius che si aggiudicano la finale internazionale.

di Piero Buscemi - mercoledì 30 settembre 2015 - 2177 letture

Il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo rientra tra quegli appuntamenti al quale, a distanza di diciotto anni, non si riesce a mancare. Ogni anno, pur provando a farsi distrarre da altri eventi concomitanti o da improvvisi impegni improrogabili, si finisce per ritrovarsi a passeggiare sulla Via Savoia come se i dodoci mesi precedenti non fossero mai passati.

La partecipazione massiccia e sempre più numerosa di visitatori conferma la validità di un evento conosciuto in tutto il mondo e che, come abbiamo visto dal programma di quest’anno, ha allungato la durata totale della manifestazione a dieci giorni. Una scelta che, nonostante le titubanze della vigilia, si è rivelata ottima vista la risposta dei turisti.

La parte "competitiva" della manifestazione ha visto piatto_Italial’Italia protagonista insieme alle Mauritius piatto_Mauritius, ma come è stato sottolineato altre volte, rimane un mero fatto statistico e di folclore, che aggiunge solo un tocco di sano campanilismo culinario. I dieci Paesi partecipanti, Brasile, Francia, Israele, Italia, Marocco, Mauritius, Palestina, Senegal, piatto_UsaStati Uniti e Tunisia, ognuno con le proprie tradizioni e creatività, hanno offerto al pubblico il messaggio di pace che si rinnova ogni anno davanti ad un piatto di cous cous. premiazione_giuria_tecnica_Italia_e_Mauritius

A calare il sipario sulla manifestazione il cabaret di Giovanni Cacioppo con lo spettacolo “Vita da bar”, un’esilarante commedia che racconta la strampalata realtà del luogo “rifugio” per definizione delle città del sud. Ricorrendo alla sua scanzonata ironia, Cacioppo racconta un’antologia di personaggi accomunati da una particolare “allergia” nei confronti del lavoro; ciò che ne viene fuori è un esilarante monologo sui luoghi comuni che accompagnano i meridionali e la loro filosofia di vita.

Premio_giuria_popolare_all\'ItaliaL’organizzazione rinnova ovviamente l’appuntamento al prossimo anno, ma la lunga estate sanvitese si prolungherà fino a novembre, richiamando moltissimi altri visitatori. Si inizierà con gli appuntamenti domenicali di ottobre per il San Vito’s October Trails per gli appassionati di bicicletta, l’arrampicata, il triathlon, il cavallo e il trekking. A seguire, dal 29 ottobre al 1° novembre, il Climbing Festival con il quale sarà possibile dedicarsi alle arrampicate del Monte Monaco e del Monte Cofano.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -