Sei all'interno di >> Flash |

Si è chiusa la COP27

La decisione finale della COP27 non è delle più soddisfacenti e appare molto generalista e per nulla ambiziosa.

di Redazione - lunedì 21 novembre 2022 - 693 letture

Si è conclusa la notte del 20 novembre 2022 la COP 27, un percorso durato due settimane che ha visto anche negli ultimi giorni un ulteriore slittamento di un giorno e mezzo della chiusura dei negoziati.

La decisione finale della COP27 non è delle più soddisfacenti e appare molto generalista e per nulla ambiziosa. Si è raggiunto qualche risultato come su loss and damage. Per la prima volta nella storia, questi saranno coperti da un fondo che sarà operativo tra due anni e sosterrà più di 150 soggetti che fino ad ora sono già stati pesantemente colpiti dal cambiamento climatico. Qualche risultato c’è anche nell’agricoltura, dove è stato lanciato il programma quinquennale Sharm el-Sheikh joint work per l’implementazione dell’azione climatica in agricoltura e sicurezza alimentare.

Da notare anche l’attenzione alla partecipazione e al coinvolgimento degli attori non statali con un forte riferimento ai giovani e al lavoro dello Youth Envoy – Omnia el Omrani all’interno del testo finale dei negoziati.

Su adattamento e finanza i risultati non centrano ancora gli obiettivi, anche se sono state gettate delle basi. Il Climate Pledge di 100 miliardi di dollari all’anno non è stato ancora raggiunto. Dopo Glasgow, anche questa COP è da ritenersi transitoria e difficile per diverse condizioni concorrenti. Gli elementi di negoziazione in questa fase non erano banali e hanno richiesto discussioni su dettagli tecnici che ovviamente possono portare a forti ritardi.

Come Osservatorio Parigi abbiamo proposto un’analisi più approfondita del testo della decisione finale nel nostro articolo: COP27 finisce in una delle mille e una notti dopo due giorni di traversata nel deserto


Pubblicato anche su Pressenza.


Cos’è l’Osservatorio Parigi

L’Osservatorio Parigi è un “Hub” all’interno di HubZine Italia per seguire, monitorare e commentare con un approccio divulgativo, ma allo stesso tempo tecnico e competente, i negoziati UNFCCC sul clima e i loro effetti sul contesto italiano ed europeo.

L’Osservatorio raccoglie articoli, eventi, media e informazioni di commento e approfondimento sulle decisioni negoziali prese durante le COP e gli eventi intermedi, sviluppando report e contenuti al fine di supportare al meglio la divulgazione, la diffusione e l’advocacy sulla Convezione Quadro delle Nazioni Unite sul Cambiamento climatico e sull’Accordo di Parigi.

L’Osservatorio è composto da giovani ricercatori e professionisti che seguono come “observers” i negoziati internazionali sul clima all’interno dell’UNFCCC. Segui i nostri UNFCCC VLOG REPORT: attività di reportage sul campo durante i negoziati sul nostro Canale Youtube e su: https://hubzineitalia.com/osservatorio-parigi/



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -