Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

Screenplay. Concerto di presentazione del nuovo album del Cirinnà quartet


Screenplay è il nuovo lavoro discografico di Rino Cirinnà e del suo quartet. Edito dalla casa discografica Anagypho record, sarà presentato a Siracusa martedì 21 Febbraio. Con lui, sul palco Dino Rubino, Lucio Terzano, e Tony Arco. A Siracusa, martedì 21 febbraio 2012. Tutte le date.
lunedì 13 febbraio 2012, di Tano Rizza - 526 letture

Screenplay è il nuovo lavoro discografico di Rino Cirinnà e del suo Quartet. Edito dalla casa discografica siciliana Anaglipho record di Lello Toscano, sarà presentato con un mini tour che toccherà tutta l’Isola. Si parte da Siracusa martedì 21 Febbraio con un concerto inaugurale, un fuori programma della rassegna “Ortigia Jazz Club Festival”. Con Rino Cirinnà, sul palco per tutto il tour: Dino Rubino, Lucio Terzano, e Tony Arco

Le date.

- 21 Febbraio – Siracusa – Ortigia Jazz Club Festival c/o Ortigia si mangia restaurant
- 23 Febbraio – Scicli – Millenniun Club
- 24 febbraio – Messina – Ass.Cult. Mare Mare
- 25 Febbraio – Palermo – Open Jazz Club
- 26 Febbraio – Caltagirone – The Jazz club

Rino Cirinnà Sassofono, Clarinetto, Compositore, Arrangiatore, inizia lo studia della musica a sei anni, nella sua carriera ha collaborato con diverse orchestre e si esibito al Maggio fiorentino, Teatro dell’opera di Roma, Teatro Nazionale di Milano, Accademia di Santa Cecilia, e molti altri. Fa parte dell’orchestra jazz del mediterraneo che ha collaborato con Bob Mintzer, Maria Schneider, George Gruntz. Inoltre ha lavorato con Amato Jazz trio, Paolo Fresu, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Tony Arco, Gianni Basso, Lucio Terzano, Dino Rubino, Nello Toscano, Claudio Cusmano, Enrico Intra.

Dalle Note di copertina di “Screenplay” a cura di Maurizio Franco

(..) Il suono di Cirinnà è screziato, leggermente affusolato, evidenzia pronunce di raffinata sottigliezza timbriche, da cui deriva un eloquio sobrio e pensoso, lontano dagli stereotipi del fraseggio virtuosistico (..) Con lui nel disco e in tour, Dino Rubino, che della Sicilia rappresenta la parte dei talenti precoci, suona il piano con quella discontinuità di articolazione che viene proprio da pianisti come Hill. Lucio Terzano, che è parte importante della storia italiana del contrabbasso jazz contemporaneo, possiede sia uno walkin bass di rara consistenza, sia un’imprevedibile libertà di movimento, che lo porta ad occupare un importante ruolo registico nella trama della musica. Ala batteria di Tony Arco, che come gli altri componenti del quartetto coniuga la profonda conoscenza del passato jazzistico con le pratiche contemporanee (..)


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica