Sei all'interno di >> :.: Dossier | Interrogazioni sulla mafia |

Scordia - Il 24 febbraio 1997: Giacomo Garra chiede...

INTERPELLANZA 2/00385 presentata da GARRA GIACOMO (FORZA ITALIA) in data 19970204
di Redazione - lunedì 31 dicembre 2018 - 2199 letture

XIII Legislatura della repubblica italiana

INTERPELLANZA 2/00385 presentata da GARRA GIACOMO (FORZA ITALIA) in data 19970204

Il sottoscritto chiede di interpellare il Presidente del Consiglio dei ministri ed il Ministro dell’interno, per sapere - premesso che: nel popoloso centro di Scordia (in provincia di Catania) la scorsa settimana e’ stato appiccato un incendio doloso all’azienda di commercializzazione degli agrumi di produzione locale "La Valentina", di proprieta’ di Concetto Tramontana ed ubicata nella campagna scordiese; nei giorni scorsi in pieno centro cittadino vi e’ stato un altro disastroso incendio ai danni dello stabilimento dei fratelli Calleri, causando il criminale attentato effetto simili a quelli di un bombardamento aereo; le attivita’ produttive locali hanno subito nel passato azioni criminali, ed e’ questa l’ennesima sfida mafiosa, che in data 1^ febbraio 1997 ha fatto radunare migliaia di dimostranti, decine di sindaci della zona ed una significativa rappresentanza di autorita’ e di parlamentari, senza distinzione di colore politico; dalle dichiarazioni rese in pubblico dal sindaco Milluzzo, si e’ appreso che il distaccamento dei vigili del fuoco di Lentini (provincia di Siracusa, ma distante da Scordia appena dieci chilometri), chiamato per domare l’incendio avrebbe risposto che il comune di Scordia non e’ di competenza territoriale del predetto distaccamento; da quanto si apprende in citta’, i pochissimi militari dell’arma dei carabinieri di notte alloggiano a Palagonia; secondo quanto emerso dal dibattito, nei confronti di commercianti ed imprenditori locali starebbero arrivando telefonate nelle quali, in sintesi, si dice: "Vedete quello che e’ successo ai fratelli Calleri ed all’azienda Valentina!" -: se gli esecrabili fatti suesposti siano a conoscenza del Governo; se tuttora le valutazioni del Governo circa i problemi dell’ordine pubblico a Catania e provincia siano rimaste quelle di moderato ottimismo emerse dalle dichiarazioni rese dal Ministro dell’interno nella primavera-estate del 1996; se, con specifico riferimento alla recrudescenza malavitosa e mafiosa che si avverte ogni giorno di piu’ a Scordia (e non solo a Scordia), che ha una popolazione di circa diciassettemila abitanti, non si ravvisi l’urgente necessita’ di istituire in tale comune un commissariato di pubblica sicurezza, stante anche il fatto che le distanze di Scordia sia da Catania (sede della questura) sia da Caltagirone (sede del piu’ vicino commissariato) sono di circa quaranta chilometri.

(2-00385)


Indice dossier



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -