Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

Schizzi&Ghiribizzi n. 85 - A Livorno direbbero ’’5&5’’

di Franco Novembrini - mercoledì 7 ottobre 2020 - 436 letture

A Livorno direbbero ’’5&5’’, cerco di spiegarlo. Molti locali livornesi sfornano focacce e torta di ceci e, mettendolo i due prodotti insieme, ne fanno una specie di panino. Io invece uso il termine per fare a metà della rubrica S&G cioè metà per parlare del mio ormai arcinoto comune, Villasanta (MB) e l’altra per accennare ai risultati dei ballottaggi e dei ’’non vincitori’’ 5stelle. A Villasanta non si è mai saputo quanti sono stati i morti per Covid nell’ospizio a pagamento cittadino, sappiamo dal numero che sono stati il 30% dei 120 ricoverati ma per il tipo di patologie silenzio assoluto. Nell’ultimo Consiglio comunale della scorsa settimana sembrava si parlasse di ordinaria amministrazione, ma una parte dell’opposizione ha contestato il costo dei lavori dell’ampliamento del cimitero ed ha paventato, sono d’accordo con loro, che dietro la spesa di un nuovo parcheggio nei dintorni si cerchi di simulare il fatto che esso serva più che altro ad una struttura sportiva molto cara a questa Giunta tanto che in una intervista al loro organ house di alcuni mesi fa il capogruppo del Pd la metteva fra i primi tre problemi prioritari, in ordine di importanza: lavori di ristrutturazione di alcune scuole, il rifacimento di una piazza ed appunto una tensostruttura per lo sport. Non gliene va bene una.

Ieri, martedì 6 ottobre, un settimanale locale ha pubblicato fin dalla ’’civetta’’ e poi da un titolone a tutta prima pagina, circa la situazione delle scuole e dello sport, bravo Rodrigo (nota personale), questo il titolo: ’’Altri casi negli istituti e nelle realtà sportive del nostro territorio / A Villasanta scuola e basket in quarantena...’’. Poi si specifica nell’articolo che un allenatore e cinque giocatori di una società di basket sono risultati positivi ed anche due classi di una scuola media chiuse a causa di alcuni infettati. Capirete che non è il caso di pensare che le cose possano tornare come prima anche in caso di scomparsa o attenuazione del virus, almeno io credo così. Sempre nell’articolo si contesta il fatto da parte dell’opposizione che due scuole elementari sono fuori norma con i sistemi antincendio e di una di esse si denuncia lo stato pietoso dei bagni che, con i tempi che corrono, sono un problema assai grave. Si è parlato di assunzioni di nuovi vigili che dovrebbero essere utilizzati per un turno serale, cioè quando si formano i capannelli e le occupazioni rumorose di spazi pubblici ma è stato risposto con una dichiarazione burocratica che non dice una data tanto meno prende un impegno, ma molti se e molti speriamo. Degli uffici comunali compresi quello della Polizia locale chiusi non si è parlato. Mah! Speriamo in seguito!

Intanto non si potrebbero usare molti dipendenti con la qualifica di pubblici ufficiali di divenire ’’ufficiali pubblici’’ e prestarsi per compiti di vigilanza se non sono costretti a stare a casa o fare il lavoro smart?. Capirete che le categorie della scuola, della biblioteca, delle farmacie e di vari servizi di raccolta rifiuti comunali, che stanno facendo invero un eccellente lavoro si sentirebbero più uguali e meno sfortunati. Sono stato lungo con il primo pezzo e di conseguenza il 5&5 risulta molto sbilanciato ma due cose voglio dire circa le baruffe chiozzotte dei dirigenti dei 5stelle che litigano con tutti e su tutto dando un pessimo esempio di come la politica corrompa con una certa rapidità. Ho notato che in pochi anni un termine a me caro non venga più usato nel loro linguaggio ’’cittadino è sparito dalle conversazioni che facevano sentire tutti un po’ più uguali e portatori di diritti. Ultimamente è tutto un rinfacciarsi fra chi sosteneva una cosa e chi un’altra, chi comincia a dire che tutto sommato gli accordi con glia altri partiti si possono fare.

Avrebbero potuto dirlo qualche anno fa come fecero con Bersani, così non avrebbero governato, lasciando poi metà dell’elettorato alla Lega. Poi nessuno si ricorda chi ha contribuito con i propri voti ad eleggere alla seconda carica dello Stato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, cosa che ci costringe ad aggrapparci alla buona salute del Presidente Mattarella. Penso che questo argomento vada ripreso e i cittadini tornino a contare ’’uno vale uno’’.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -