Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

Schizzi&Ghiribizzi n. 102 - Cronache da VLS1929. Eureka... Ecomostro. Dal "Punto’’

di Franco Novembrini - mercoledì 27 gennaio 2021 - 533 letture

EUREKA... - Eureka ... ma con riserva. Ieri mattina comprando il solito settimanale locale sono stato colpito da una notizia che ha messo di buon umore me e i miei amici e amiche di cordata di due comitati che si adoperano affinché due ditte che sorgono sul territorio del nostro comune si adeguino ai parametri stabiliti dalla legge. In questo caso rumori notturni eccessivi che disturbano il riposo dei cittadini che abitano nelle vicinanze. Il livello dei rumori è stabilito per legge in modo che non disturbino soprattutto quelle persone con particolare sensibilità, che non è uguale per tutti, e qui comincia la diatriba fra quelli che personalizzando dicono di non udirli e che dormono come i sassi ed altri che soffrono per la mancanza di riposo. Dunque a seguito dei rilevamenti dell’Arpa sono stati registratati rumori eccessivi in entrambe le ditte e, notizia recente, sono state elevate delle sanzioni abbastanza leggere (2.000 euro ciascuna). La cosa di un certo interesse è che sia l’Arpa che il Comune abbiano stabilito che le rimostranze da parte degli interessati erano giuste e questo secondo me stabilisce un punto fermo affinché le due ditte provvedano in merito, non essendo intenzione da parte dei comitati nessuna altra rivendicazione se non quella di poter riposare in pace in casa propria. Un consigliere di minoranza ha fatto notare che la sanzione è meo di una multa per eccesso di velocità ed io, invece, sostengo che corrisponde al prezzo di un treno di gomme nuove per auto di media cilindrata. Che ne dite?

ECOMOSTRO - Altra notizia sempre dalla solita fonte giornalistica riguarda l’ennesima puntata della destinazione dell’area sulla quale sorge l’ecomostro. Si parla di esproprio da parte del Comune dopo che anche l’ultima asta era andata deserta malgrado che il prezzo a base d’asta fosse sceso dagli iniziali 5 milioni di euro alla attuale cifra di 1.8 milioni. Quello che rimane in dubbio sono le voci che vorrebbero che una volta espropriato il terreno il Comune dovrebbe fare delle opere con un partenariato privato. Questo punto secondo me andrebbe meglio specificato prima di espropriarlo e chiarire che cosa si vuole fare e con chi, perché il "privato’’ non è un entità astratta e non è nemmeno un ente di beneficenza e se fa una operazione finanziaria bisognerebbe sapere entro quali limiti agirà. In parole povere l’ecomostro era una intrapresa privata che fra abusi e fallimenti non credo sia stato un bell’esempio. Felice di sbagliarmi resto in attesa.

DAL "PUNTO’’... - Nell’ultimo numero del periodico locale del Pd, in una intervista all’assessore Lindner, questi magnifica i lavori fatti e mette in risalto quello del rifacimento della pavimentazione e della "invenzione’’ della ciclopedonale che porta alla stazione FS, io non chiamerei mai ciclopedonale un marciapiede assai alto dal quale non si può certo scendere con facilità con una bici perché in certi punti misura in larghezza meno di due metri totali ed ha una striscia bianca divisoria che andrebbe bene per le bici dei puffi. Se poi volesse dire qualcosa della bicistazione da poco pomposamente inaugurata ed ora chiusa e lasciata al degrado, ben venga. Ho notato anche un’opera che non viene più chiamata tensostruttura, ma campo di allenamento per diverse società sportive richiedenti, ma non si specifica se nella costruzione ci saranno colate di cemento per farla e di asfalto per i parcheggi vicini. Sapere se saranno usati tali materiali sarebbe utile perché se un diamante è per sempre il cemento lo è solo per pochi secoli. Altro argomento perché non parlare di piazza Europa, opera che ogni settimana riserva delle sorprese dopo quella quasi natalizia del tubo dell’acquedotto non segnalato da nessuno, che era stato rotto e che doveva essere riparato dalla Brianzacque a sue spese, secondo una dichiarazione della vicesindaca la cosa portava addirittura ad un risparmio sui costi tanto da pensare di usare tale ipotetico risparmio per rifare la pavimentazione della piazzetta interna a copertura dei box di uso pubblico ma di proprietà privata. Ora sembra che non la si possa fare e si parla di un aumento di circa165 mila euro per delle fognature malconce che non erano state rilevate nelle video ispezioni di un anno fa. Certo avere due incidenti come questi non mi pare un buon viatico alla prosecuzione dei lavori e chissà se gli aumenti dei costi si fermeranno qui. E per finire con allegria ci sarebbe una notizia "coinvolgente’’, commentata anche dalla vicesindaca, molto presente negli ultimi commenti. In paese nel 2020 sarebbero raddoppiati i divorzi. Molti giustificano la cosa con la forzata convivenza in casa ed è possibile che ciò abbia un fondo di verità ma la cosa non mi turba in quanto essendo un sostenitore del divorzio come extrema ratio di una situazione insostenibile e per questo ho scelto oltre 50 anni fa il rito civile andando ad ingrossare la lista che il vescovo di Prato bollò come concubini e purtroppo la fece franca e da Amintore Fanfani l’accusa di essere della schiera di quelli che sarebbero poi fuggiti da casa per trovarsi una "compagna’’ molto più giovane e lasciare la moglie i figli in ambasce, Per fortuna a me non è successo. Chissà magari a qualche antidivorzista non è andata così. Andrebbe approfondita la cosa.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -