Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 63bis. Misteri e misfatti. Tu non sai chi sono io.

di Franco Novembrini - mercoledì 6 maggio 2020 - 490 letture

Ho numerato questo S&G 63bis per due ragioni. La prima è quella che ho ignominiosamente saltato il n. 62, la seconda perché mi sento di dover riprendere alcuni punti trattati nel precedente pezzo.

MISTERI E MISFATTI - Fra i misteri ai quali gli ’’esperti’’ lombardi non sanno dare una risposta propongo, per facilitare la soluzione, la sostituzione d dei nomi di alcune località. Se i peggiori focolai lombardo-veneti invece di chiamarsi con i i loro nomi si fossero chiamati Vo’ Ming, Bresc Huan e Berghem Kong e fossero in una provincia cinese i giornalisti e le tv italiane, nelle loro cronache, scriverebbero che in quelle zone altamente popolate, alcune che contano più di 1 milione di abitanti, convivono con un milione di mucche e 2 milioni di maiali e ci sono decine di migliaia di ditte di ogni specie e grandezza le quali producono plastica, acciaio, armi, vernici ed infine vi si svolgesse una agricoltura intensiva di notevole importanza, non vi sarebbero dubbi e salterebbe agli occhi di tutti che una convivenza simile espone ad alti rischi. Oltretutto queste province starebbero operando in una valle con scarso ricambio di aria e con problemi di smog alle stelle.

La declinazione sarebbe che queste cose possono succedere solo in Cina. Infatti da lì è partito tutto, ma purtroppo i focolai descritti sono nelle province di lombardo-venete. Ora c’è qualcuno che possa spiegare la cecità di molti sindaci ed amministratori circa la pericolosità della situazione? Non sarebbe meglio cominciare mentre, si inizia a pensare a ripartire, un soluzione per cercare di evitare simili concentramenti, magari prevedendo una delocalizzazione in altre province e in altre regioni?

Moltissimi sono gli articoli che descrivono laghi e fiumi che in, Lombardia e nel Veneto, sono tornati a livelli di inquinamento accettabili e si rivedono pesci ed animali che parevano scomparsi. Non sarebbe il caso di farci un pensierino? Sapete quanti liquami si devono smaltire in queste province solo per il bestiame? E soprattutto se l’operazione viene fatta a norma di legge?

TU NON SAI CHI SONO IO - Negli anni ’50 un questore di Romadisse ad un vigile urbano che lo stava multando per una infrazione stradale: ’’Lei non sa chi sono io!’’. Il vigile lo multò e la cosa finì in Tribunale. Ovviamente chi perse il posto fu il vigile romano. Ora le cose sono un po’ cambiate i politici ’’pescati’’ in fallo non usano più il Lei ma il Tu. In questa settimana ci sono stati due casi. Il primo su una terrazza romana il 1° Maggio, una allegra combriccola di amici di ministri, consiglieri regionali e del segretario del Pd Zingaretti, sta rumorosamente cenando sulla terrazza, quando dei comuni cittadini hanno fatto intervenire la Polizia: Alla richiesta di spiegazioni uno di loro ha detto la fatidica frase: ’’Tu non sai chi sono io’’ e poi ha proseguito con il peggiorativo dicendo che le normative che impedivano gli assembramenti le scriveva lui. Io però tendo a credere che la cosa sia stata una improvvisata cena di lavoro, come si sono giustificati in seguito i ’’terrazzieri’’ romani. Infatti nel menù, regolarmente stampato, erano presenti 5 piatti di pesce, ostriche di David Hervé, frittura di calamari, crudité e porchetta di tonno, suvvia come si fa a non credere ad una cosa così semplice, che diamine! Di vini non si ha conoscenza. Insomma una cosa alla quale solo i vicini invidiosi e gli occhiuti poliziotti non hanno voluto credere. Pensate che Zingaretti dirà la sua nelle numerose interviste a giornali e tv? Nutro forti dubbi.

Il secondo infortunio riguarda il sindaco di Ventimiglia, immortalato da una telecamera, mentre si agita in allegra compagnia e balla facendo coppia con una signora, sembrano, a parte l’età e le tracce di stravizi culinari precedenti, come rapiti dalla ’’Febbre del sabato sera’’ su una terrazza senza protezioni e senza distanze di sicurezza. Fra le varie scuse del sindaco c’è quella che era andato in zona per una questione di fognature. Infatti un certo olezzo lo si è percepito anche a centinaia di chilometri di distanza. La cosa peggiore però, secondo me, e che stavano stavano agitandosi con una musica dei Ricchi e Poveri... noi. Ma impuniti si nasce o si diventa?

Ci sarebbe una sfilza di segnalazioni che lo spazio concessomi non mi basta. Ne riparleremo.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica