Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 28. Ma chi dirige il CSM (Come Sono Marci)? Maria Elisabetta Alberti Casellati, il Senato e i voli Alitalia..

di Franco Novembrini - mercoledì 19 giugno 2019 - 610 letture

Improvvisamente tutta la stampa italiana si accorge, era ora, che il CSM (Come Sono Marci),ha qualche problemino che meriterebbe l’intervento di un buon giudice. Clamorosi sono i cambiamenti di rotta di Repubblica, l’Espresso, la Stampa e in parte anche il Corrierone. Quello però che è assente nelle loro critiche è qualsiasi riferimento a chi ha diretto, a norma della Costituzione, il CSM ed anche al suo vice. Certi giornalisti che da anni ci fanno sapere dei moniti, dei gradimenti di ministri e di incarichi a tecnici come capi del governo, previa nomina a senatori e ignorando i risultati elettorali.

Possibile che non abbiano da dire niente sulle responsabilità di chi dirige questo rassemblement di toghe chiamato ad amministrare la Giustizia in Italia? Non si sono accorti i quirinalisti dello sconcio mercimonio della assegnazione di ’’posti’’ agli amici o soci di cordata? Lo stesso silenzio viene usato, come faceva notare l’amato Berlinguer nella profetica intervista rilasciata a Scalfari, che ogni ramo della pubblica amministrazione, dell’università, della finanza pubblica, della Rai e del servizio sanitario nazionale, era occupato da incapaci e figli e parenti di incapaci?

Io credo che dopo il presidente Pertini, peraltro criticato molto quando interveniva con modi bruschi, dettati più dalla sua onestà che da cavilli giuridici, abbiano taciuto sulle ’’picconate’’ di Cossiga e sugli interventi discutibilissimi dei suoi successori. Se ora diranno che il Quirinale non sapeva, credo che non facciano un buon servizio né al loro mestiere, né al Colle che, ha a disposizione migliaia di dipendenti, il cui numero fa impallidire quello della Casa Bianca e di Buckingham Palace, che non si erano accorti di niente.

MARIA ELISABETTA ALBERTI CASELLATI... - La nostra presidente del Senato, quella signora che, pur avendo fatto parte del CSM, andò a contestare la sentenza definitiva che condannava, si fa per dire, B. ai lavori socialmente utili, sulle scale del Tribunale di Milano. Ora assurta alla seconda carica dello Stato, ma con ambizioni in progress. Come non la ricordate? Quella che ha assunto la figlia come segretaria, la stessa signora che qualche mese fa è andata in visita ufficiale negli USA ed a New York e in quei giorni teneva un concerto il figlio. Quando si dice la combinazione! Alcuni di voi ancora non la ricordano? E ancora quella che viene accusata, da alcuni malevoli giornalisti, di aver trasformato il Senato in una dépendance, per feste, concerti da cui sono esclusi i senatori, cioè i padroni di casa.

Facciamola breve, MEAC, è quella che è addetta alle partenze dei voli Alitalia e per controllare meglio si è fatta riservare uno spazio all’aeroporto romano dove può controllare l’imbarco e lei per ultima sale. L’Alitalia, non certo famosa per la puntualità dei voli, ma che non si è persa una crisi aziendale da una trentina di anni, l’ha accusata di essere la responsabile dei ritardi di alcuni voli e di imporre favoreggiamenti per se e per il suo nutrito gruppo di accompagnatori, data la carica che ricopre. Cose dell’altro mondo! Ma l’Alitalia non sarà mica la stessa del volo settimanale che portava a casa il ministro ’’insaputo’’ Scajola?



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica