Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 22. Imbecilli&Friends. Sciopero allo zoo. Casa Pound e vecchie abitudini.

di Franco Novembrini - mercoledì 1 maggio 2019 - 485 letture

IMBECILLI&FRIENDS - In un paese in cui la memoria storica non brilla certo per notorietà e il pressappochismo dei tweet e dei relativi webeti (copyright Mentana) ha assunto un valore superiore a quello di una seduta alla Camera o al Senato e una foto con un politico testimonia l’esistenza in vita di molti (troppi) e sostituisce il valore della carta di identità e la appartenenza, come cittadino, allo stato italiano, l’altra settimana si sono distinti giornali, riviste e le ’’ovunquiste’’ tv che ci hanno mostrato una squadraccia di teppisti che nascondendosi dietro uno striscione inneggiavano ad un personaggio che con le sue guerre coloniali, con le leggi razziali, aveva portato l’Italia ad essere occupata dai nazisti e poi dagli alleati, compresi quelli a cui avrebbe dovuto ’’spezzare le reni’’.

Il losco figuro fu preso mentre eroicamente si recava a resistere fino all’ultimo uomo sbagliando strada e con una divisa che non era esattamente quella usata fino a poco tempo prima. Io credo che molti ’’inneggianti’’ sappiano benissimo della pochezza e della pusillanimità di quell’uomo e dei suoi accoliti e li inneggino per ignoranza e perché rappresentano degnamente la loro pochezza. Quello che sconcerta, era già successo con le BR, quando venivano pubblicati i loro deliranti messaggi, in nome di una malintesa libertà di stampa.

Mi sembra di vederli i webeti che, come i disturbatori seriali si guardano, nei selfie e nei filmati che vengono trasmessi generosamente nelle edizioni di molti tg, riconoscendosi e beandosi della pubblicità. Una domanda: ma non abbiamo un ministero degli Interni, non dico il ministro, anche lui più in televisione che altro, ma i prefetti ed i questori dove sono?

SCIOPERO ALLO ZOO - Devo dire che la notizia mi ha turbato non poco. Bonolis e il suo sodale Laurenti erano in visita ad uno zoo quando dalla gabbia delle scimmie si sono levati alte grida, che un traduttore ha affermato che i primati volevano indire uno sciopero contro i conduttori di ’’Ciao Darwin’’ e negando ogni parentela con i due personaggi della tv.

Le scimmie più evolute si sono spinte anche a contestare, per rimarcare la distanza, le note teorie di Charles Darwin sostenendo quelle creazioniste affermando che nella ’’produzione’’ in serie a volte qualche prodotto può risultare difettoso. a questo proposito vorrei sapere se si è proceduto al sequestro dell’impianto da cui un concorrente è caduto e che rischia la paralisi totale per tutta la vita. Vedremo come andrà a finire.

CASA POUND E VECCHIE ABITUDINI - Due camerati di Forza Nuova, di cui uno, pregiudicato ed eletto in consigliere comunale, per rallegrare una cameratesca serata e per dimostrare la loro mascolinità, alcuni giorni fa hanno pensato bene, secondo quanto riportano molti giornali, di ubriacare una donna, di averla seviziata per ore e, logicamente, stuprata a turno girando l’immancabile filmetto da mostrare ai camerati. Molti sono rimasti stupiti che il consigliere comunale (sic!) avesse postato su Facebook dei manifesti della RSI in cui si vedeva un ’’negro’’, come si diceva allora, che insidiava l’onore di un’italiana che poteva essere la sorella, la madre o la fidanzata di qualcuno di loro.

Ovviamente lo faceva richiamandosi ad alcuni delitti commessi da gente di colore, per cui tutte le persone ’’colorate’’ sono degli stupratori in nuce. Chiedo, ma la stessa cosa si potrebbe dire di quelli di Casa Pound che, fra l’altro, sono adoratori di ciò che è nero, dall’anima alla camicia? Il finale comico è stata la richiesta da parte del ministro dell’Interno e dei camerati di introdurre anche per i due la castrazione chimica tanto per far sapere che la civiltà non abita nei loro covi.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica