Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 219

Incubi, sogni e bisogni: Descrizione di un sogno immaginario

di Franco Novembrini - mercoledì 14 giugno 2023 - 1054 letture

Alcune sere fa, forse complice una peperonata, ho avuto un incubo nel ho sognato alcuni genitori di scolari lamentavano che l’erba del giardino della scuola nel quale i ragazzi svolgono attività all’aperto poteva sporcare i loro vestiti e per questa ragione chiedevano che l’erba fosse sostituita da quella artificiale, cioè di plastica. Ora i tappeti di erba artificiale sono tutt’altro che igienici e sono inquinanti, hanno bisogno di una complicata e costante pulizia e tendono a rilasciare microscopici pezzetti di plastica durante un uso prolungato creando le tristemente famose microplastiche. Si dovrebbe provvedere ad una frequente sostituzione del tappeto. Appena risvegliato dal mini incubo sono stato assalito da alcuni dubbi ed uno era che magari i genitori pro erba di plastica porteranno i loro figli alla festa di fine anno scolastico che si svolge con combattimenti armati fucili caricati ad acqua colorata che sporcano i vestiti e la piazza. Ma si sostiene che sono colori atossici. Certo lo saranno ma che facciano bene ho dei seri dubbi.

Ancora sull’autorefezione - La ditta vincitrice dell’appalto mensa degli studenti delle scuole cittadine ha emesso un comunicato che porta l’intestazione della ditta ed il logo del Comune e, nell’accennare alle iscrizioni alla mensa del nuovo anno, parla ancora di divieto per i ragazzi che scelgono di non usufruirne di essere esclusi dai locali della mensa. La cosa è smentita, in forza della sentenza del Tar lombardo, dalla associazione che tanto si è battuta per ottenere la libertà di scelta di portare la schiscetta e poterla mangiare con gli altri. La novità è che questa volta dalla loro parte c’è anche la dirigente scolastica. Speriamo che sia finita e che gli studenti possano mangiare cosa pare loro meglio e lo possano fare con chi vogliono in locali adatti.

Le mail vessatorie - L’Amministrazione di VLS1929 pare abbia dato incarico ad un legale di fare un esposto in quanto a suo parere afferma di essere subissata da mail "vessatorie". Il termine mi pare francamente eccessivo in quanto non vedo in uno o più persone che scrivono mail per denunciare magari una situazioni critiche o malfunzioni tecniche o amministrative una intenzione vessatoria, appunto. La cosa che dispiace e quella che si ricorra a vie legali che comunque sarebbero a carico dei contribuenti e che richiederanno anni prima di essere risolte e comunque vadano non pacificheranno il clima. Una soluzione potrebbe essere, lo ripeto, prendere nota della congruità delle mail e provvedere con risposte e controlli. Io ci spero ma dubito anche perché le elezioni sono sempre più vicine.

La storica ciclabile VLS1929-Arcore - Venti anni fa, diconsi 20 certificati, sentivo parlare e partecipavo ad assemblee che parlavano di una pista ciclabile fra il nostro paesello ed Arcore e ad ogni tornata elettorale erano nuovi comitati creati per la bisogna, con nuovi tracciati e nuovi sotto e sovrappassi, ora pare che per un accordo fra i sindaci dei due paesi si stia per realizzare l’opera che dovrebbe partire dal centro di VLS1929 e arrivare al centro di Arcore aggirando il centro commerciale "Il Gigante" e pare anche che la realizzazione dovrebbe essere realizzata dai costruttori della Pedemontana come opera di compensazione dei due comuni. Bella notizia che forse si avvera, ma ci sarebbe un piccolo intoppo il comune di Arcore alle ultime elezioni ha scelto un sindaco di destra e il nostro, nominalmente, è gestito da uno di sinistra la cosa non sarebbe un problema se alcuni comuni della provincia gestiti dalla sinistra non considerassero la Pedemontana un’opera costosa, inutile ed anche dannosa per l’inquinamento dei paesi che attraversa. Sarà interessante vedere gli sviluppi della situazione. Mancano 10 mesi e mezzo alle elezioni.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -