Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 175

Da VLS1929. Due piccioni con una fava

di Franco Novembrini - martedì 2 agosto 2022 - 669 letture

Questa settimana la Junta comunale ha deciso di dichiarare guerra ai piccioni ed ha chiesto all’Ats Brianza ed all’Enpa, cioè all’ente che tutela la salute ed a quello della protezione animali, consigli per contrastare i piccioni con le loro deiezioni, mentre sembra che abbia dimenticato il problema delle nutrie che pare molto più cogente ma siccome ne hanno parlato, con foto sui giornali e con promesse di interventi mesi fa, non è più trendy.

Ora che esista il problema dei piccioni non vi è dubbio, certo non siamo al livello di Venezia, di Firenze ed altre città nelle cui piazze le masse di turisti con i loro pop corn, patatine sono tentazioni per i volatili è altrettanto indubbio. Da noi si riscontra un leggero aumento di piccioni dovuto alla siccità e alla mancanza di semi che rimanevano per terra durante la mietitura. Chi non ha visto sciami di volatili fra i quali anche fagiani seguire le mietitrici nei campi. Ora il cibo e l’acqua scarseggiano e i piccioni stazionano dove credono che possano trovare cibo e, conseguentemente, defecare nei dintorni. Fine descrizione. Mi viene il sospetto però che tale argomento sia stato amplificato dall’assessore alla partita per parlare d’altro in quanto ci sono dei problemi ben più urgenti dei quali cercherò di fare un piccolo e incompleto elenco:

IL CARANCHIONE - L’orrida tensostruttura costata 500 mila euro e del quale ancora nulla sappiamo dei costi di mantenimento nella quale non vi è ombra di servizi igienici adeguati, non ci sono pannelli solari che potrebbero contribuire a alleggerire i costi energetici. Finora c’è soltanto un grande telone eretto su una grande piastra di cemento.

SCUOLA VILLA - Oltre all’aumento dei costi ed ai ritardi delle opere finora si deve registrare solo l’abbattimento di alcuni pini dei quali almeno uno secolare per fare spazio ad un container, anch’esso su una piazzola di cemento per una palestra per i bambini ai quali poi spiegheranno che stanno facendo ginnastica dove si ergevano alcuni alberi incolpevoli. La possibilità di fare la scuola ex novo in un altro quartiere cosa, che avrebbe decongestionato un poco la zona centro, nemmeno parlarne. Credo che anche in questo caso pannelli solari nisba.

I TRECENTO ALBERI - Poco o niente si sa della salute dei trecento alberi tanto strombazzati alcuni mesi fa sulla stampa e sui social, sempre con foto di autorità di tricolor fasciate. Alcune voci, siamo in un periodo elettorale permanente, mi hanno malignamente suggerito che siano state date al Comune in quanto con la siccità che era già palese sarebbe stato più economico disfarsene che tenerle. Certo che se le piante erano di una certa altezza la cosa potrebbe avere qualche fondamento in quanto, se guardate le piante che sono seccate nelle strade cittadine, hanno tutte un’altezza dai 4 ai 5 metri e che richiederebbero una innaffiatura continua e profonda per far arrivare l’acqua alle radici. Il sindaco, sempre di tricolor fasciato, è andato a fare gli auguri ad una signora centenaria alla quale faccio anch’io i migliori auguri ed aggiungo che le sono debitore di una frase che lei ha mirabilmente detto: "Il segreto della mia longevità? La fortuna di abitare vicino al Parco e di respirare sempre aria buona". Ha ragione signora la ringrazio per la dichiarazione che mi porta verso il prossimo problema.

LE GOMME E I PFU - Se di una cosa VLS1929 non può certo lamentarsi sono i copertoni delle auto. Quest’anno nessuno ha tenuto conto di quanti pneumatici siano ammassati all’aperto sotto il sole ed un poco meno sotto la pioggia. Gomme di tutti i tipi nuove, usate e Pfu. Quest’ultimo acronimo usato in Europa e in Italia per definire gli pneumatici fuoriuso e quindi divenuti rifiuti speciali per il cui smaltimento sono autorizzati solo gommisti o ditte specializzate, a detta degli abitanti nelle vicinanze dei depositi ci sono lamentele per i cattivi odori emessi ed alle quali un comitato nato anni fa si oppose fieramente. Alle inutili lamentele sui social ovviamente si sono unite le solite "tigri della tastiera" che dicono che loro non sentono puzzo e di conseguenza il problema non esiste dimostrando ben poco senso civico. Ricordo a quelli che invece la puzza la sentono di imbottigliarne un poco e di annusarla quando nelle prossime tornate elettorali da quelle nazionali a quelle locali, verranno promessi mari e monti di ricordarsi e di dare una annusata alla bottiglia. Ricordarsi anche di chi ha usato i Pfu per farci arrampicare a mani nude persone di goni età Mi aspetto prossimamente una adesione da parte del Sindaco e della Junta pro elezioni settembrine per farmi un’idea dei risultati, nel senso che negli ultimi anni hanno fatto il tifo per Renzi, Gori, Draghi, ora mi aspetto un endorsement per la Carfagna, Gelmini, Di Maio, Brunetta, Calenda, ma con gli stessi risultati. Spero.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -