Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 173

Da VLS1929. Tifare La Speranza

di Franco Novembrini - martedì 19 luglio 2022 - 1572 letture

Sembra proprio che La Speranza, storica cooperativa cittadina che da 30 anni si occupa del trasporto disabili senza mai aver registrato lamentele, anzi attestati di efficienza da parte dei parenti dei fruitori del servizio. La storia. Dallo scorso settembre il bando di gara era stato vinto ed assegnato ad una coop che però non aveva i requisiti necessari e dopo varie tergiversazioni il servizio era stato affidato ad una coop monzese, al doppio del costo di quello de La Speranza e che, oltretutto, dovendo portare i disabili in diversi comuni il viaggio dura molto tempo e spesso con ritardi nella riconsegna ai genitori creando così disagi e malcontento.

Ora dal primo luglio è stato fatto un nuovo bando che sembrerebbe escludere la coop cittadina in quanto appartenente alla categoria B e invece viene richiesta la categoria A. Insomma come spesso succede con gli enti comunali non conta molto il tipo di servizio che viene fatto ma la categoria burocratica alla quale viene assegnata la coop. Non basta che La Speranza faccia questo servizio da oltre 30 anni e lo faccia bene, conta la classificazione, qualunque cosa voglia dire. Questa volta come annunciato la scorsa settimana la coop non ci sta ed ha dato mandato ad un avvocato di adire a vie legali in quanto il codicillo che la esclude pare che non sia in linea con la Costituzione italiana ed con alcuni dettati della UE. Spero che la cosa non vada per le lunghe ed, ovviamente, a discapito dei disabili i quali più che articoli di leggi o regolamenti avrebbero bisogno di essere affidati a personale motivato e sicuro. Faccio un esempio assurdo: credo che i giovani assistiti gradiscano più una persona disponibile dotata di spirito che un burocrate che si appella ad un articolo assurdo. Alcuni appunti: il nome beneaugurante, dell’avvocato monzese alla quale è stata affidato il caso è Santamaria, pare di buon augurio. Il sindaco ha rilasciato una dichiarazione nella quale dice di non voler commentare la cosa, strana questa ritrosia, normalmente commenta anche i compleanni, questa vicenda investe una coop locale che aveva due giovani che svolgevano questo servizio e anche i mezzi per il trasposto disabili che ora vengono sottoutilizzati. Una foto curiosa di alcuni anni fa ritrae il sindaco e assessori che partecipano alla inaugurazione di un mezzo de La Speranza.

E IL CARANCHIONE? - Cari lettori non mi sono dimenticato del Caranchione che vedo spesso nella sua maestosa bruttezza e rinnovo alla minoranza in consiglio comunale che si faccia parte diligente per sapere il costo del mantenimento di tale struttura e chieda di poter fare una visita per verificare la temperatura registrata in questi giorni all’interno del tendone e i sistemi di condizionamento sia estivo che invernale in atto per ottenere l’agibilità. Visto da fuori debbo dire che trovo una certa somiglianza con un forno a microonde non so se entrandoci si potrebbe avere una conferma.

LA SICCITA’ - L’altra settimana scrivevo di avvertire i responsabili del Comune che era in atto una siccità della quale non si vede la fine pare che se ne siano accorti in quanto hanno dichiarato che non ci saranno giochi d’acqua in una famosa e meritoria manifestazione dedicata alla lotta contro le leucemie. Ma uba piccola polemica è scoppiata sui social in quanto hanno pubblicato una foto nella quale un addetto comunale innaffia delle fioriere rinsecchite. E gli alberi? Qualcuno ricorderà che già lo scorso anno molti giovani alberi stavano seccando per mancanza di una innaffiatura periodica. Nessuno allora rispose.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica