Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 161

Da VLS1929. Alberi, innaffiature e...

di Franco Novembrini - mercoledì 20 aprile 2022 - 1134 letture

La scorsa settimana ho scritto un pezzo in difesa degli alberi che, poverelli, causa la siccità non godono di buona salute a VLS1929. Ora che sia un anno di grande siccità che "nuoce gravemente alla salute" dei giovani virgulti quasi tutti se ne sono accorti. Dico quasi tutti perché l’assessorato al verde del Comune ha intenzione di piantarne trecento senza che faccia molto per non far seccare quelli piantati uno o due anni fa che hanno bisogno di cure. Vero è che non è così per tutti gli alberi ma, secondo il luogo di piantumazione, godono di privilegi. Va bene per i due bagolari espiantati da piazza Europa che godono di cure adatte perché furono oggetto di polemiche comparse sulla stampa. Anche per certe aree verdi del quartiere di Sant’Alessandro sembra che ci sia una certa frequenza nell’accudire al loro mantenimento. Va male nei quartiere San Fiorano e in molte vie trafficate dove invece sono abbandonati alle bizzarrie di Giove Pluvio.

Ora se continua così anche quelli di alto fusto potranno seccare e capirete che gli alberi in quelle condizioni oltre costare una cifra notevole per espiantarli possono costituire un pericolo per il traffico che si svolge nelle loro vicinanze, inoltre all’assessorato del verde non dovrebbe essere sfuggito che per giorni e settimane il vento la sta facendo da padrone. Vorrei che ogni tanto gli addetti guardassero quegli enormi vecchi alberi come ondeggiano paurosamente sotto le raffiche e facendo due conti provvedessero. La pianta enorme che anni fa cadde in via Sciesa e che per poco non investi l’oratorio della chiesa che era stato appena restaurato. I miracoli difficilmente si ripetono.

A proposito di acqua e vento - A proposito di acqua e vento un mese fa la ditta Edim, di via Saragat un sabato ventoso ha asfaltato una striscia i strada piuttosto accidentata che, essendo usata da grandi muletti che trasportano pesanti carichi , avevano difficoltà a farlo in sicurezza. Bene. Il fatto però che i lavori siano stati fatti in una giornata particolarmente ventosa e non avendo usato acqua hanno sollevato un polverone che poi si è depositato sulle case vicine e sulle macchine posteggiate nei dintorni imbiancandole. Oggi, martedì 19 aprile, la stessa ditta intorno alle 8.30 per più di un ora ha prodotto un rumore di lavorazione come un sibilo che ha infastidito non poco gli abitanti del vicinato. Spero che a cosa non si ripeta in quanto nel campo giochi vicino era davvero difficile rimanere per molto. Protestare? E’ inutile in quanto dopo l’intemerata Junta in difesa della ditta che farà le fortune del nostro Comune un poco di rumore che volete che sia, specie se nessuno di lorsignori vi abita vicino?

Arpa dove sei? - Visto il silenzio sul destino della seconda arpa di Sangineto che aveva sostituito la prima rubata ad un rotonda di via Vinci, mi rivolgo a lei direttamente per sapere dove è, sperando in un segnale. Anche perché in quella rotonda stava bene.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -