Sei all'interno di >> :.: Culture | Teatro |

Rossofestival, debutta in prima regionale “Il Festino” di Emma Dante.

di Roberta Milazzo - martedì 15 gennaio 2008 - 3576 letture

Unica data siciliana per l’ultimo lavoro della regista mercoledì 16 ore 21:00 al teatro Regina Margherita di Caltanissetta.

Dopo il debutto lo scorso anno al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli e la tourné, fra gli altri, all’Ambra Jovinelli di Roma e al Festival delle Colline Torinesi, Il Festino di Emma Dante debutta in Sicilia con un’unica data mercoledì 16 gennaio alle ore 21:00, al teatro Regina Margherita di Caltanissetta, all’interno della VI edizione di Rossofestival, festival nazionale del teatro di ricerca diretto dalla stessa Emma Dante. In scena Gaetano Bruno, protagonista di quest’unico monologo fin’ora scritto e diretto dalla Dante.

Pur nella forma, solo apparentemente meno corale, il “soliloquio” de Il Festino rappresenta l’ideale continuazione di un discorso e di una riflessione avviata dalla regista sul tema della famiglia nelle sue manifestazioni più atroci e morbose.

Nel Festino il protagonista è Paride, un uomo di trentanove anni rimasto tuttavia un bambino a causa di una deficienza mentale. Gemello monozigote di Jacopo che a sua volta è costretto sulla sedia a rotelle da un handicap alle gambe. Due fratelli identici ma interscambiabili, mentre uno può essere il corpo per l’altro, l’altro può esserne la mente. “Uno aggrippato n’testa e l’altro nella gambe”, li sfotteva il padre. Il padre che è andato via, come la madre che non c’è più. E come Jacopo, che un giorno che Paride, fattosi ricercatore di baricentri per il fratello, cercava di metterlo in piedi, non si è più rialzato. Paride rimasto solo. Se non fosse che questa solitudine vissuta nell’angusto dello sgabuzzino, prigione d’infanzia, rappresenta per l’uomo-bambino uno spazio senza limiti. “Oggi Paride compie trentanove anni e dietro la porta non c’è più nessuno. Scrive Emma Dante – Persa è la chiave e nello spazio ristretto dentro il quale vive, si allarga ogni giorno la sua libertà. Con un senso di felice evasione, Paride s’inverte col suo doppio, ci gioca, lo sfotte, e non capisce più se dei due è l’altro o se stesso. Dentro lo sgabuzzino scarta il regalo del suo compleanno, ricevuto dal padre: otto scope e una lettera d’auguri. Lo stanzino si affolla: Guendalina, Giangaspare, Vincenzo, Antonella, Carola e Sammy sono invitati al festino dei due gemelli. Jacopo balla con le scope il cha cha cha mentre Paride gli sussurra all’orecchio la formuletta magica: thalita kuum, thalita kuum… Le scope rimangono dritte, in equilibrio.”

Il Festino, testo e regia di Emma Dante, con Gaetano Bruno, luci Antonio Zappalà, foto di Carmine Maringola, produzione SudCostaOccidentale, in scena in prima regionale sul palco del teatro Margherita di Caltanissetta, mercoledì 16 alle ore 21:00. Il costo del biglietto per assistere allo spettacolo è di 8 euro. Per informazioni è possibile chiamare il botteghino ai numeri 0934 547599/0934 547034.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Documenti allegati
Il Festino_foto di Carmine Maringola

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica