Sei all'interno di >> GiroBlog | L’Uomo Malpensante |

Resistenza

Un lascito sempre attuale

di Emanuele G. - giovedì 25 aprile 2024 - 453 letture

Oggi in Italia si celebra il 25 aprile, allorquando il Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia (CLNAI) proclamò lo scioperò generale contro il potere fascista e l’invasione tedesca. Bisognava riacquistare la libertà che il binomio maledetto italo-tedesco aveva tolto all’Italia e in special modo il fascismo che era al potere da più di vent’anni. È un monito sempre attuale. Anzi ancora più attuale. A tal proposito alcune brevi riflessioni.

È Resistenza contro il traffico degli esseri umani. Un delitto mostruoso di cui noi tutti siamo colpevoli. Bisogna tutti mobilitarci contro questo mercimonio della dignità umana. Ognuno ha diritto ad avere una vita degna di questo nome e in grado di assicurargli una società migliore ed a dimensione di uomo. Pertanto resistere su questo fronte è essenziale.

È Resistenza contro le morti del lavoro che sacrificano la dignità dell’uomo in virtù del profitto ad ogni costo. Chi lavora deve essere posto in condizione di poter lavorare in modo sicuro e umano. Basta con i subappalti e altri marchingegni che trasformano in oggetto gli essere umani. Un buon lavoro aiuta a migliorare la società.

È Resistenza con i femminicidi che costituiscono un qualcosa di orribile e drammatico. La donna ha pari dignità dell’uomo e deve essere tutelata in ogni dove. La donna non è un oggetto. E’ un essere meraviglioso che con la sua bellezza ci rende la vita più positiva e stupenda. Tutelare le donne significa in fondo tutelare noi stessi.

È Resistenza non volere più le guerre che stanno flagellando il mondo di oggi. Ogni giorno giungono notizie spaventose di morti e devastazioni. E’ il momento di dire basta a tutto ciò. La Terza Guerra Mondiale a pezzi è scoppiata? Sì e dobbiamo fare tutto il possibile per creare una società mondiale fondata sull’amore e la fraternità.

È Resistenza contro le carestie che stanno uccidendo milioni di persone in tutto il mondo. Il diritto al cibo è sacrosanto ed è dovere di tutti di parteciparvi contribuendo ad una migliore dotazione di cibo e diffusione. Come si può creare democrazia quando cibo e acqua non ci sono? Il cibo e l’acqua sono aspetti determinanti della vivibilità del nostro mondo. Non dimentichiamolo.

È Resistenza avere diritto ad una scuola che formi giovani cittadini in grado di trasformare la stanca e la violenta società che noi stiamo ereditando. Devono disintossicarla e creare una società fondata sull’amore. Abbiamo bisogno di gente formata all’innovazione, alla pace, all’equilibrio e alla resilienza. Senza la scuola non può esserci una società e democrazia veri e reali.

È Resistenza il combattere ogni giorno per un ambiente sano e curato. Ognuno di noi deve sentire come un dovere sacro che l’ambiente è la nostra casa e dobbiamo tenerla pulita. Ogni giorno l’ambiente non va oltraggiato e tutti noi dobbiamo essere compatti perché la terra sia pulita ed ordinata. Bata effetto serra. Ghiacciai che si sciolgono. Mari inquinati. Noi... inquinati...

E’ Resistenza fare da argine al potere malefico e devastante delle mafie sia italiane che straniere. Sono un cancro che sta fagocitando la nostra bella Italia. Ponete arttenzione a questo fenomeno antico e moderno che si basa sulla violenza esplicità e taciturna per giungere al suo profitto. La democrazia si difende combattendo le mafie, tout cout!!!

In breve, Resistenza sempre!


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -